La domanda crescente di alloggi in affitto a condizioni accessibili deve misurarsi nel nostro paese con tre fattori: un insufficiente patrimonio di Edilizia residenziale pubblica, un’offerta ridotta dell’housing sociale prodottosi nell’ultimo decennio, e un mercato della locazione privata che, tra spostamento di molti alloggi verso l’affitto breve orientato al turismo, il sottoutilizzo e la mancanza di manutenzione, fatica a esprimere una risposta adeguata a tale domanda in evoluzione. Riflettendo sui pregi e sui limiti che l’esperienza della Agenzie per l’affitto ha mostrato in diverse città italiane, il contributo avanza l'ipotesi della costituzione di un nuovo soggetto gestore evoluto per riattivare l’offerta oggi inespressa dal patrimonio residenziale privato, con due principali obiettivi: da un lato ampliare l’offerta abitativa per nuclei familiari in condizioni di fragilità e con redditi medio-bassi; dall’altro rispondere alle difficoltà dei proprietari che non riescono a riqualificare autonomamente sul proprio patrimonio, stimolando l’affitto a canone concordato e associando ai vantaggi fiscali già disponibili per tale modalità di locazione, specifiche garanzie, nonché un supporto procedurale e tecnico a interventi di adeguamento e riqualificazione edilizia.

Case in affido: il riuso del patrimonio privato in una prospettiva di locazione sociale

L. Daglio;F. Zanfi
2021

Abstract

La domanda crescente di alloggi in affitto a condizioni accessibili deve misurarsi nel nostro paese con tre fattori: un insufficiente patrimonio di Edilizia residenziale pubblica, un’offerta ridotta dell’housing sociale prodottosi nell’ultimo decennio, e un mercato della locazione privata che, tra spostamento di molti alloggi verso l’affitto breve orientato al turismo, il sottoutilizzo e la mancanza di manutenzione, fatica a esprimere una risposta adeguata a tale domanda in evoluzione. Riflettendo sui pregi e sui limiti che l’esperienza della Agenzie per l’affitto ha mostrato in diverse città italiane, il contributo avanza l'ipotesi della costituzione di un nuovo soggetto gestore evoluto per riattivare l’offerta oggi inespressa dal patrimonio residenziale privato, con due principali obiettivi: da un lato ampliare l’offerta abitativa per nuclei familiari in condizioni di fragilità e con redditi medio-bassi; dall’altro rispondere alle difficoltà dei proprietari che non riescono a riqualificare autonomamente sul proprio patrimonio, stimolando l’affitto a canone concordato e associando ai vantaggi fiscali già disponibili per tale modalità di locazione, specifiche garanzie, nonché un supporto procedurale e tecnico a interventi di adeguamento e riqualificazione edilizia.
Ricomporre i divari. Politiche e progetti territoriali contro le disuguaglianze e per la transizione ecologica
978-88-15-29228-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Daglio Marchigiani Zanfi-2021-Case in affido.pdf

Accesso riservato

Descrizione: PDF del saggio con copyright dell'editore
: Publisher’s version
Dimensione 722.92 kB
Formato Adobe PDF
722.92 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1171550
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact