In the context of ongoing technological, economic and social evolution, digital transformation is an increasingly necessary phenomenon in today’s business landscape. This phenomenonnhas undergone further spread following the outbreak of the Coronavirus pandemic. Far from a vision of digital transformation as the mere implementation of digital and new technologies in business, it is assumed that this represents a company’s ability to modify its structure to design transformation. In the light of these reflections, what role does design play in this context? How can design practice drive this transformation? The paper aims to contribute to current thinking on the role of design in the evolution of processes that can become human-driven, starting from our experience of collaboration with companies. To do this, the first part of the article aims to define the role and integration of disciplines, such as Design and Management, in the development of the design-oriented digital and cultural transformation of a company. The second part is dedicated to a description of two case studies in which design-driven processes (co-design and open innovation) have been used to drive innovation at the leadership and the business levels, and an educational experience relating to the topic of integrating new skills and profiles as the emerging needs expressed by companies. The main goal of this paper is to define how the design practice represents an essential asset in the development of digital and cultural transformation within companies, and the skills of this new type of consultant, whom we will call the “designer for transformation”.

Nell’attuale contesto di evoluzione tecnologica, economica e sociale la trasformazione digitale si configura come un fenomeno sempre più attuale e imprescindibile nel panorama d’impresa. Fenomeno che ha subito un’ulteriore diffusione a seguito dell’esplosione della pandemia Coronavirus. Lontano da una visione della digital transformation come una mera implementazione del digitale e delle nuove tecnologie nelle realtà aziendali, si assume che questa rappresenti la capacità che le aziende hanno di modificare la propria struttura per progettare la trasformazione. Che ruolo ha dunque il design in questo contesto? Come la pratica del design può guidare la trasformazione? Il paper vuole proporre un contributo di riflessione sul ruolo del design nell’evoluzione dei processi che possono diventare humandriven, a partire da esperienze e buone pratiche di collaborazione con imprese. Per fare questo, la prima parte dell’articolo si pone l’obiettivo di definire il ruolo e l’integrazione di discipline come Design e Management nello sviluppo di una trasformazione digitale e culturale design-oriented all’interno dell’impresa. La seconda parte è invece dedicata alla descrizione di due casi studio in cui processi design-driven (co-design e open innovation) sono stati in grado di portare innovazione sia a livello di leadership che a livello di business, e di una esperienza didattica legata al tema dell’integrazione di nuove competenze e profili espressi dalle imprese. L’obiettivo è quello di definire in che modo la pratica del design si configura come un asset imprescindibile per lo sviluppo di una trasformazione digitale e culturale all’interno delle imprese, e quali sono le competenze di questa nuova tipologia di consulente che chiameremo “designer per la trasformazione”.

Design Practice for Transformation

M. Ronchi;M. Ciancia;F. Piredda
2020

Abstract

Nell’attuale contesto di evoluzione tecnologica, economica e sociale la trasformazione digitale si configura come un fenomeno sempre più attuale e imprescindibile nel panorama d’impresa. Fenomeno che ha subito un’ulteriore diffusione a seguito dell’esplosione della pandemia Coronavirus. Lontano da una visione della digital transformation come una mera implementazione del digitale e delle nuove tecnologie nelle realtà aziendali, si assume che questa rappresenti la capacità che le aziende hanno di modificare la propria struttura per progettare la trasformazione. Che ruolo ha dunque il design in questo contesto? Come la pratica del design può guidare la trasformazione? Il paper vuole proporre un contributo di riflessione sul ruolo del design nell’evoluzione dei processi che possono diventare humandriven, a partire da esperienze e buone pratiche di collaborazione con imprese. Per fare questo, la prima parte dell’articolo si pone l’obiettivo di definire il ruolo e l’integrazione di discipline come Design e Management nello sviluppo di una trasformazione digitale e culturale design-oriented all’interno dell’impresa. La seconda parte è invece dedicata alla descrizione di due casi studio in cui processi design-driven (co-design e open innovation) sono stati in grado di portare innovazione sia a livello di leadership che a livello di business, e di una esperienza didattica legata al tema dell’integrazione di nuove competenze e profili espressi dalle imprese. L’obiettivo è quello di definire in che modo la pratica del design si configura come un asset imprescindibile per lo sviluppo di una trasformazione digitale e culturale all’interno delle imprese, e quali sono le competenze di questa nuova tipologia di consulente che chiameremo “designer per la trasformazione”.
In the context of ongoing technological, economic and social evolution, digital transformation is an increasingly necessary phenomenon in today’s business landscape. This phenomenonnhas undergone further spread following the outbreak of the Coronavirus pandemic. Far from a vision of digital transformation as the mere implementation of digital and new technologies in business, it is assumed that this represents a company’s ability to modify its structure to design transformation. In the light of these reflections, what role does design play in this context? How can design practice drive this transformation? The paper aims to contribute to current thinking on the role of design in the evolution of processes that can become human-driven, starting from our experience of collaboration with companies. To do this, the first part of the article aims to define the role and integration of disciplines, such as Design and Management, in the development of the design-oriented digital and cultural transformation of a company. The second part is dedicated to a description of two case studies in which design-driven processes (co-design and open innovation) have been used to drive innovation at the leadership and the business levels, and an educational experience relating to the topic of integrating new skills and profiles as the emerging needs expressed by companies. The main goal of this paper is to define how the design practice represents an essential asset in the development of digital and cultural transformation within companies, and the skills of this new type of consultant, whom we will call the “designer for transformation”.
design for transformation
digital transformation
design practice
design attitude
design leadership
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
DIID72_ENG_Ronchi-Ciancia-Piredda.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Cover, colophon, indice, articolo principale (versione inglese)
: Publisher’s version
Dimensione 564.52 kB
Formato Adobe PDF
564.52 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
DIID72_ITA_Ronchi-Ciancia-Piredda.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Cover, colophon, indice, articolo principale (versione italiana)
: Publisher’s version
Dimensione 579.04 kB
Formato Adobe PDF
579.04 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1156247
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact