La progettazione di un prodotto/sistema è materia così vasta, da essere quasi senza limiti. Rappresenta una disciplina incrociata, in virtù di tutte le interazioni tra diversi settori operativi e diversi contributi teorici, dalla complessità del reale e dalla varietà delle scale dimensionali di cui è caratterizzata. Nel quadro di correlazione delle conoscenze, le specificità disciplinari, benché persistano e operino in maniera consapevole, entrano in gioco con contributi differenziati alle varie scale e secondo varie aree tematiche. Questo attraverso una integrazione che si configura come una articolata condizione di sinergie e collaborazione. Affiancando o superando le logiche proprie dei processi di trasferimento delle conoscenze, si stanno oggi consolidando processi cognitivi e operativi basati su approcci transdisciplinari di condivisione e circolazione delle conoscenze. I saperi non vengono più coinvolti secondo una sequenza lineare, ma si configurano come una grande rete orizzontale, che opera su più dimensioni anche con approcci diversi, e che attiva per necessità processi di sintesi e appunto di networking: la rete consente inoltre di mettere insieme l’eterogeneità umanistica e tecnica, anime sinergiche e complementari della nuova cultura della conoscenza, con l’unico fine di esplorare il futuro ed ipotizzare soluzioni per migliorare il benessere collettivo, che valorizzino e diano senso all’uomo, alla sua storia e al suo contesto.

Innovazione, ricerca e formazione: un modello operativo UP-D

M. Bisson;S. Palmieri
2020

Abstract

La progettazione di un prodotto/sistema è materia così vasta, da essere quasi senza limiti. Rappresenta una disciplina incrociata, in virtù di tutte le interazioni tra diversi settori operativi e diversi contributi teorici, dalla complessità del reale e dalla varietà delle scale dimensionali di cui è caratterizzata. Nel quadro di correlazione delle conoscenze, le specificità disciplinari, benché persistano e operino in maniera consapevole, entrano in gioco con contributi differenziati alle varie scale e secondo varie aree tematiche. Questo attraverso una integrazione che si configura come una articolata condizione di sinergie e collaborazione. Affiancando o superando le logiche proprie dei processi di trasferimento delle conoscenze, si stanno oggi consolidando processi cognitivi e operativi basati su approcci transdisciplinari di condivisione e circolazione delle conoscenze. I saperi non vengono più coinvolti secondo una sequenza lineare, ma si configurano come una grande rete orizzontale, che opera su più dimensioni anche con approcci diversi, e che attiva per necessità processi di sintesi e appunto di networking: la rete consente inoltre di mettere insieme l’eterogeneità umanistica e tecnica, anime sinergiche e complementari della nuova cultura della conoscenza, con l’unico fine di esplorare il futuro ed ipotizzare soluzioni per migliorare il benessere collettivo, che valorizzino e diano senso all’uomo, alla sua storia e al suo contesto.
Southern Identity
9788855092296
9788855092289
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SI_01.2020.01---M.BISSON_S.PALMIERI.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo completo
: Publisher’s version
Dimensione 3.24 MB
Formato Adobe PDF
3.24 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1155853
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact