Le case degli architetti come problema di conservazione