Il fantastico mondo di Wes Anderson. Un autore difficilmente inquadrabile, che fa della commistione di generi una cifra particolarmente riuscita. La scelta dei luoghi, l’uso delle scenografie e il modo di attraversarle con la macchina da presa ne fanno un regista unico