Frutto di una ricerca svolta nel fondo archivistico di Edoardo Gellner, conservato presso l’Archivio Progetti IUAV, il saggio analizza il modo in cui l’interesse dell’architetto per i nuovi quartieri residenziali scandinavi – interesse diffuso tra architetti e urbanisti italiani durante gli anni Cinquanta, soprattutto negli ambienti culturali dell’Apao e dell’Inu, ai quali Gellner si era avvicinato negli anni Quaranta – ha influito sul suo lavoro, in particolare sul progetto per il quartiere residenziale dell’Anic di Gela, commissionatogli da Enrico Mattei nel 1960.

Dalla Scandinavia alla Sicilia: la nuova città di Gela tra modelli internazionali e quartieri INA-Casa

BAGLIONE, CHIARA
2015-01-01

Abstract

Frutto di una ricerca svolta nel fondo archivistico di Edoardo Gellner, conservato presso l’Archivio Progetti IUAV, il saggio analizza il modo in cui l’interesse dell’architetto per i nuovi quartieri residenziali scandinavi – interesse diffuso tra architetti e urbanisti italiani durante gli anni Cinquanta, soprattutto negli ambienti culturali dell’Apao e dell’Inu, ai quali Gellner si era avvicinato negli anni Quaranta – ha influito sul suo lavoro, in particolare sul progetto per il quartiere residenziale dell’Anic di Gela, commissionatogli da Enrico Mattei nel 1960.
Architettura, paesaggio, fotografia. Studi sull’archivio di Edoardo Gellner
9788871158563
Edoardo Gellner, Sicilia, ENI
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Baglione in Gellner_Architettura, paesaggio, fotografia.pdf

Accesso riservato

Descrizione: contributo in volume
: Publisher’s version
Dimensione 3.48 MB
Formato Adobe PDF
3.48 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/994417
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact