Le fabbriche hanno fatto la fortuna e l’identità di Legnano, così come oggi la conosciamo: una città dal grande passato industriale, dove la vocazione alla manifattura, cioè al fare e al saper fare, è radicata e non accenna a venir meno al passaggio delle generazioni, nemmeno dopo l’epocale de-industrializzazione di fine millennio. La produzione delocalizzata verso i lidi dove la forza lavoro, il fisco e la protezione dell’ambiente sono ancora a buon mercato, ha privato Legnano delle fabbriche che furono alla base della rifondazione ottocentesca della città. I grandi recinti industriali, dove ancora si stagliano i tetti a shed, gli alti camini e i muri rossi di mattoni, quando non già liquidati, “residenzializzati” o “terziarizzati” dal mercato immobiliare pre-crisi, oggi si presentano inerti, come conchiglie private del mollusco vitale (Portoghesi, 1977). La manifattura di Legnano è l’esempio più integro e rappresentativo di quel tessuto in gran parte perduto. In questo carattere d’integrità e rappresentatività risiede il suo valore di memoria collettiva o identità patrimoniale e l’istanza della sua tutela.

Competenza e responsabilità per il patrimonio industriale

DEL CURTO, DAVIDE
2016-01-01

Abstract

Le fabbriche hanno fatto la fortuna e l’identità di Legnano, così come oggi la conosciamo: una città dal grande passato industriale, dove la vocazione alla manifattura, cioè al fare e al saper fare, è radicata e non accenna a venir meno al passaggio delle generazioni, nemmeno dopo l’epocale de-industrializzazione di fine millennio. La produzione delocalizzata verso i lidi dove la forza lavoro, il fisco e la protezione dell’ambiente sono ancora a buon mercato, ha privato Legnano delle fabbriche che furono alla base della rifondazione ottocentesca della città. I grandi recinti industriali, dove ancora si stagliano i tetti a shed, gli alti camini e i muri rossi di mattoni, quando non già liquidati, “residenzializzati” o “terziarizzati” dal mercato immobiliare pre-crisi, oggi si presentano inerti, come conchiglie private del mollusco vitale (Portoghesi, 1977). La manifattura di Legnano è l’esempio più integro e rappresentativo di quel tessuto in gran parte perduto. In questo carattere d’integrità e rappresentatività risiede il suo valore di memoria collettiva o identità patrimoniale e l’istanza della sua tutela.
La Manifattura di Legnano. Storia e progetti di riuso
9788867741380
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
del curto 118-129.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 5.32 MB
Formato Adobe PDF
5.32 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/991506
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact