La scrittura alfabetica ha una particolare vocazione cinetica. Se confrontata con altri elementi grafici – la figura in particolare –ha in sé una temporalità, un ritmo e, soprattutto, ha una sequenzialità, un ordine di lettura. Prevede altresì un rimando segno/suono che la rende simile a sistemi grafici rivolti ad altri registri. Pensiamo in particolare alla musica, alla notazione musicale, ai ritmi di lettura di una declamazione poetica. Questo accostamento, che ci porta a unire tipografia e musica, si spiega considerando la temporalità e la foneticità della scrittura alfabetica, intendiamo pertanto la type music come una particolare manifestazione di visual music in cui la figura – pur con soluzioni che possono assumere differenti livelli di iconicità – è composta di segni tipografici. Ciò non significa intervenire solo sul registro verbale e fonetico, ma altresì considerare tutte le potenzialità figurali della parola, poiché, come scrive Giovanni Lussu (1998, p. 31): “Ogni scrittura è immagine. Forse non tutte le immagini sono scrittura, ma certo ogni scrittura è immagine”.

Type music. Quando la scrittura si anima sulla musica / Type music. Cuando la escritura cobra vida en la música

RICCO', DINA
2015-01-01

Abstract

La scrittura alfabetica ha una particolare vocazione cinetica. Se confrontata con altri elementi grafici – la figura in particolare –ha in sé una temporalità, un ritmo e, soprattutto, ha una sequenzialità, un ordine di lettura. Prevede altresì un rimando segno/suono che la rende simile a sistemi grafici rivolti ad altri registri. Pensiamo in particolare alla musica, alla notazione musicale, ai ritmi di lettura di una declamazione poetica. Questo accostamento, che ci porta a unire tipografia e musica, si spiega considerando la temporalità e la foneticità della scrittura alfabetica, intendiamo pertanto la type music come una particolare manifestazione di visual music in cui la figura – pur con soluzioni che possono assumere differenti livelli di iconicità – è composta di segni tipografici. Ciò non significa intervenire solo sul registro verbale e fonetico, ma altresì considerare tutte le potenzialità figurali della parola, poiché, come scrive Giovanni Lussu (1998, p. 31): “Ogni scrittura è immagine. Forse non tutte le immagini sono scrittura, ma certo ogni scrittura è immagine”.
MuVi4. Video and moving image on synesthesia and visual music / MuVi4. Vídeo e imagen en movimiento sobre sinestesia y música visual
978-84-943071-2-6
Tipografia cinetica, visual music, scrittura figurata
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Riccò_2015_MuVi4_Type Music_pp41-60.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 1.4 MB
Formato Adobe PDF
1.4 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/971963
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact