Il presente studio analizza gli impatti ambientali e, in particolare, l’impronta idrica della produzione agricola su piccola scala nella Striscia di Gaza, area in cui le risorse naturali sono scarse, la densità demografica è molto elevata e buona parte della popolazione soffre di insicurezza alimentare. L’analisi confronta in una prospettiva di ciclo di vita una serie di scenari di rotazione colturale in termini di Water Footprint e di impatto ambientale, valutato mediante il metodo ReCiPe. I risultati mostrano discordanze tra gli ordinamenti dei diversi scenari ottenuti mediante le due metodologie. Viene, inoltre, valutata l’opportunità di affiancare alla produzione agricola l’acquacoltura basata sull’utilizzo dei bacini di accumulo dell’acqua piovana allo scopo di migliorare l’approvvigionamento proteico della popolazione. Risultati preliminari suggeriscono che tale attività non sia una soluzione efficiente in termini di consumi idrici, a causa degli elevati tassi di evaporazione.

Conciliare sicurezza alimentare e impatti ambientali: Water Footprint di scenari di produzione agricola nella Striscia di Gaza

RECANATI, FRANCESCA;MELIA', PACO VASCO ALDO;DOTELLI, GIOVANNI;CASTELLETTI, ANDREA FRANCESCO
2014-01-01

Abstract

Il presente studio analizza gli impatti ambientali e, in particolare, l’impronta idrica della produzione agricola su piccola scala nella Striscia di Gaza, area in cui le risorse naturali sono scarse, la densità demografica è molto elevata e buona parte della popolazione soffre di insicurezza alimentare. L’analisi confronta in una prospettiva di ciclo di vita una serie di scenari di rotazione colturale in termini di Water Footprint e di impatto ambientale, valutato mediante il metodo ReCiPe. I risultati mostrano discordanze tra gli ordinamenti dei diversi scenari ottenuti mediante le due metodologie. Viene, inoltre, valutata l’opportunità di affiancare alla produzione agricola l’acquacoltura basata sull’utilizzo dei bacini di accumulo dell’acqua piovana allo scopo di migliorare l’approvvigionamento proteico della popolazione. Risultati preliminari suggeriscono che tale attività non sia una soluzione efficiente in termini di consumi idrici, a causa degli elevati tassi di evaporazione.
I nuovi orizzonti dell’LCA: verso un approccio sistemico e integrato alla progettazione di prodotti, processi e servizi
978-88-8286-306-7
Sicurezza alimentare, LCA, Impatti ambientali, Striscia di Gaza, AUT, agricoltura, Water footprint
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Recanati_et_al_Rete italiana LCA 2014.pdf

accesso aperto

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 268.67 kB
Formato Adobe PDF
268.67 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/962631
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact