Il comportamento di una generica maglia di telaio soggetta ad azioni orizzontali in presenza di tamponatura è stata analizzata in numerosi studi a partire dalla fine degli anni ’50. La continuità con la quale l’argomento è stato trattato fino ad oggi è dovuta alla forte variabilità della risposta strutturale a seconda delle proprietà meccaniche dei pannelli e della modellazione adottata per simulare la presenza della tamponatura. Approcci di macromodellazione basati sul concetto di biella equivalente forniscono risultanze sensibili alla variabilità dei parametri adottati nella modellazione quali ad esempio: la larghezza della biella, il legame forza-spostamento per azioni cicliche e caratteristiche meccaniche e geometriche dei modelli numerici multi-biella. Inoltre, simulazioni del genere non consentono di approfondire in pieno gli effetti locali dovuti all’interazione telaio-pannello lungo le regioni di contatto. Nell’ambito della necessità di usufruire di una metodologia affidabile per la modellazione delle tamponature, il presente lavoro propone uno studio di micro-modellazione finalizzato alla taratura dei parametri caratterizzanti la simulazione mediante biella equivalente. L’approccio basato sulla schematizzazione del pannello mediante molle e blocchi rigidi (rigid body spring model) consente per mezzo di un solutore numerico di ricavare alcune prime valutazioni per pareti standard al variare di alcuni parametri geometrici e meccanici significativi.

Un approccio analitico per la valutazione degli effetti irrigidenti dei tamponamenti nei telai in c.a.

CASOLO, SIRO
2013

Abstract

Il comportamento di una generica maglia di telaio soggetta ad azioni orizzontali in presenza di tamponatura è stata analizzata in numerosi studi a partire dalla fine degli anni ’50. La continuità con la quale l’argomento è stato trattato fino ad oggi è dovuta alla forte variabilità della risposta strutturale a seconda delle proprietà meccaniche dei pannelli e della modellazione adottata per simulare la presenza della tamponatura. Approcci di macromodellazione basati sul concetto di biella equivalente forniscono risultanze sensibili alla variabilità dei parametri adottati nella modellazione quali ad esempio: la larghezza della biella, il legame forza-spostamento per azioni cicliche e caratteristiche meccaniche e geometriche dei modelli numerici multi-biella. Inoltre, simulazioni del genere non consentono di approfondire in pieno gli effetti locali dovuti all’interazione telaio-pannello lungo le regioni di contatto. Nell’ambito della necessità di usufruire di una metodologia affidabile per la modellazione delle tamponature, il presente lavoro propone uno studio di micro-modellazione finalizzato alla taratura dei parametri caratterizzanti la simulazione mediante biella equivalente. L’approccio basato sulla schematizzazione del pannello mediante molle e blocchi rigidi (rigid body spring model) consente per mezzo di un solutore numerico di ricavare alcune prime valutazioni per pareti standard al variare di alcuni parametri geometrici e meccanici significativi.
Atti del convegno nazionale di ingegneria sismica - ANIDIS 2013
edifici esistenti; vulnerabilità sismica; tamponamenti; biella equivalente; Meso-scale; RBSM
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
fiore_et_al_ANIDIS_2013_M4.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 2.19 MB
Formato Adobe PDF
2.19 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/765635
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact