La situazione attuale presenta dati preoccupanti in termini di sicurezza stradale e, in particolare, di sicurezza per i pedoni. Prendendo come riferimento i dati ISTAT dell’ultimo decennio, emerge come sia aumentato il rischio di essere investiti nonostante un miglioramento della sicurezza stradale in generale (–19,6% di incidenti tra il 2001 e il 2011). Ogni giorno almeno 22 pedoni muoiono sulle strade europee, circa 8.000 ogni anno; in Italia, dal 2001 al 2011, i pedoni morti sono oltre 8.000 e 205.000 i feriti (Fanara, 2012). I pedoni sono coinvolti nel 15% dei sinistri stradali e il 25% delle volte (ovvero una volta ogni quattro) questi incidenti avvengono proprio su un attraversamento pedonale (ACI, 2011). Questi dati, oltre a sottendere gravissimi risvolti sociali per le moltissime famiglie, implicano anche un rilevante costo economico. Ogni anno in Italia la sola incidentalità tra veicoli e pedoni (morti e feriti) “costa” al Paese, tra spese sanitarie, mancata produttività e spese amministrative varie, quasi 2 miliardi di Euro, circa il 9% dei costi totali generati dall’incidentalità complessiva (elaborazioni proprie dai dati dello studio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 2011). La presente memoria è parte di un più articolato lavoro di ricerca e progettazione focalizzato sulla mobilità pedonale, in particolare negli attraversamenti stradali. Nella ricerca sono state analizzate le geometrie e le funzionalità degli attuali attraversamenti pedonali al fine di supportare una nuova proposta progettuale.

Analisi degli incidenti pedonali per la riprogettazione degli attraversamenti urbani

MUSSONE, LORENZO
2013

Abstract

La situazione attuale presenta dati preoccupanti in termini di sicurezza stradale e, in particolare, di sicurezza per i pedoni. Prendendo come riferimento i dati ISTAT dell’ultimo decennio, emerge come sia aumentato il rischio di essere investiti nonostante un miglioramento della sicurezza stradale in generale (–19,6% di incidenti tra il 2001 e il 2011). Ogni giorno almeno 22 pedoni muoiono sulle strade europee, circa 8.000 ogni anno; in Italia, dal 2001 al 2011, i pedoni morti sono oltre 8.000 e 205.000 i feriti (Fanara, 2012). I pedoni sono coinvolti nel 15% dei sinistri stradali e il 25% delle volte (ovvero una volta ogni quattro) questi incidenti avvengono proprio su un attraversamento pedonale (ACI, 2011). Questi dati, oltre a sottendere gravissimi risvolti sociali per le moltissime famiglie, implicano anche un rilevante costo economico. Ogni anno in Italia la sola incidentalità tra veicoli e pedoni (morti e feriti) “costa” al Paese, tra spese sanitarie, mancata produttività e spese amministrative varie, quasi 2 miliardi di Euro, circa il 9% dei costi totali generati dall’incidentalità complessiva (elaborazioni proprie dai dati dello studio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 2011). La presente memoria è parte di un più articolato lavoro di ricerca e progettazione focalizzato sulla mobilità pedonale, in particolare negli attraversamenti stradali. Nella ricerca sono state analizzate le geometrie e le funzionalità degli attuali attraversamenti pedonali al fine di supportare una nuova proposta progettuale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
S&A-2013_Mussone_Boati.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 538.62 kB
Formato Adobe PDF
538.62 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/758828
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact