I materiali compositi presentano delle caratteristiche specifiche elevate, che li rendono molto promettenti per una vasta classe di applicazioni. Per una progettazione più mirata, è importante avere indicazioni precise delle loro proprietà meccaniche di resistenza e rigidezza, in condizione integra ma anche a seguito di impatti e danneggiamenti localizzati, per determinare o meno la loro sostituzione. In questo lavoro si considera un composito laminato in resina epossidica, rinforzato con fibre di carbonio: prove sperimentali di trazione e flessione sono condotte su provini integri e danneggiati. I risultati sperimentali sono poi utilizzati per la convalida di modelli micro-meccanici basati sul modello della cella unitaria, utili per stimare rapidamente le proprietà del laminato. Una volta note le caratteristiche del materiale integro, si simula anche il materiale danneggiato attraverso un modello a elementi finiti, e si valuta la variazione di rigidezza introdotta nel materiale a seguito del danno.

MODELLI MICROMECCANICI PER LO STUDIO DI UN LAMINATO COMPOSITO

COLOMBO, CHIARA;GOBBI, GIORGIA;VERGANI, LAURA MARIA
2013

Abstract

I materiali compositi presentano delle caratteristiche specifiche elevate, che li rendono molto promettenti per una vasta classe di applicazioni. Per una progettazione più mirata, è importante avere indicazioni precise delle loro proprietà meccaniche di resistenza e rigidezza, in condizione integra ma anche a seguito di impatti e danneggiamenti localizzati, per determinare o meno la loro sostituzione. In questo lavoro si considera un composito laminato in resina epossidica, rinforzato con fibre di carbonio: prove sperimentali di trazione e flessione sono condotte su provini integri e danneggiati. I risultati sperimentali sono poi utilizzati per la convalida di modelli micro-meccanici basati sul modello della cella unitaria, utili per stimare rapidamente le proprietà del laminato. Una volta note le caratteristiche del materiale integro, si simula anche il materiale danneggiato attraverso un modello a elementi finiti, e si valuta la variazione di rigidezza introdotta nel materiale a seguito del danno.
AIAS 2013 - 42° Convegno Nazionale
9788869380242
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
156.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 794.22 kB
Formato Adobe PDF
794.22 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
AIAS2013_Flyer.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 263.85 kB
Formato Adobe PDF
263.85 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/752634
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact