Storico concorso internazionale istituito nel 1882, interrotto per gli eventi bellici dell’ultimo conflitto mondiale e per alcuni decenni successivi. Il premio è intitolato al Professore Architetto Giuseppe Rizzardi Polini (1808-1881), principale interprete dell’architettura tardo neoclassica a Parma, figura di spicco che ricoprì il ruolo di Consigliere Comunale e Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Parma. Fu eletto Presidente dell’Accademia Nazionale di Belle Arti nel 1878. Il concorso è ripreso nel 2010 ed è incentrato sulle opere realizzate negli ultimi dieci anni a Parma e nella sua provincia. Si articola nella sezione Architettura, comprendente nuove costruzioni, restauri, riusi e nella sezione dedicata all’Urbanistica con particolare riferimento alla riqualificazione degli spazi pubblici. La premiazione rappresenta l’occasione per un incontro dibattito che, a partire, da un’analisi dei principali temi scaturiti dalle tre edizioni precedenti permetta una riflessione sul progetto della città contemporanea. La giuria del Premio è formata da membri esperti nominati dal Comune di Parma, dall’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma, dall’Università degli Studi di Parma, dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Parma e dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma. La composizione della Giuria è la seguente: Arch. Dario Naddeo, (Dirigente del Servizio Qualità Urbana) e Arch. Alessandro Tassi Carboni, (Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma) in qualità di delegati del Comune di Parma; Arch. Aldo De Poli, docente della facoltà di Architettura dell’Università di Parma, in qualità di delegato dell’Università degli Studi di Parma; Arch Bruno Adorni e Arch. Ing. Vincenzo Vernizzi in qualità di delegati dell’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma; Ing. Michele Zazzi, in qualità di delegato dell’Ordine degli Ingegneri di Parma; Arch. Luigi Di Todaro, in qualità di delegato dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma.

Premio di Architettura e Urbanistica Rizzardi Polini 2012 Architetti Emilio Faroldi e Maria Pilarr Vettori Centro Ricerche Chiesi Farmaceutici a Parma

FAROLDI, EMILIO;VETTORI, MARIA PILAR
2012

Abstract

Storico concorso internazionale istituito nel 1882, interrotto per gli eventi bellici dell’ultimo conflitto mondiale e per alcuni decenni successivi. Il premio è intitolato al Professore Architetto Giuseppe Rizzardi Polini (1808-1881), principale interprete dell’architettura tardo neoclassica a Parma, figura di spicco che ricoprì il ruolo di Consigliere Comunale e Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Parma. Fu eletto Presidente dell’Accademia Nazionale di Belle Arti nel 1878. Il concorso è ripreso nel 2010 ed è incentrato sulle opere realizzate negli ultimi dieci anni a Parma e nella sua provincia. Si articola nella sezione Architettura, comprendente nuove costruzioni, restauri, riusi e nella sezione dedicata all’Urbanistica con particolare riferimento alla riqualificazione degli spazi pubblici. La premiazione rappresenta l’occasione per un incontro dibattito che, a partire, da un’analisi dei principali temi scaturiti dalle tre edizioni precedenti permetta una riflessione sul progetto della città contemporanea. La giuria del Premio è formata da membri esperti nominati dal Comune di Parma, dall’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma, dall’Università degli Studi di Parma, dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Parma e dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma. La composizione della Giuria è la seguente: Arch. Dario Naddeo, (Dirigente del Servizio Qualità Urbana) e Arch. Alessandro Tassi Carboni, (Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma) in qualità di delegati del Comune di Parma; Arch. Aldo De Poli, docente della facoltà di Architettura dell’Università di Parma, in qualità di delegato dell’Università degli Studi di Parma; Arch Bruno Adorni e Arch. Ing. Vincenzo Vernizzi in qualità di delegati dell’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma; Ing. Michele Zazzi, in qualità di delegato dell’Ordine degli Ingegneri di Parma; Arch. Luigi Di Todaro, in qualità di delegato dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma.
architettura; progetto architettonico; PREMIO; paesaggio urbano; forma; linguaggio architettonico; ricerca; spazi di relazione; paesaggio
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
faroldi-vettori_fotografie premiazione.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 1.94 MB
Formato Adobe PDF
1.94 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
faroldi-vettori_RP gazzetta di parma.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 8.33 MB
Formato Adobe PDF
8.33 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
faroldi-vettori_PN_premio di architettura e urbanistica Rizzardi Polini 2012.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 145.53 kB
Formato Adobe PDF
145.53 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
faroldi-vettori__rizzardi polini 2012_presentazione premio.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 9.21 MB
Formato Adobe PDF
9.21 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
faroldi-vettori_PD_premio di architettura e urbanistica Rizzardi Polini 2012.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 135.16 kB
Formato Adobe PDF
135.16 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
faroldi-vettori_RP_targa.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 3.43 MB
Formato Adobe PDF
3.43 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/696119
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact