Ai piedi del massiccio del Sulcis, nel Sud Ovest della Sardegna, si apre la conoide alluvionale di Capoterra, un territorio aperto, segnato e organizzato dai campi agricoli, dalle attività serricole e dai modi insediativi dell’urbanizzazione residenziale a bassa densità. Su un terreno in forte pendio, lungo la linea di confine del bosco, l’edificio di configura come estrusione di uno dei massi granitici affioranti, prima radice dell’oggetto

Casa O

LEONI, FABRIZIO;
2009-01-01

Abstract

Ai piedi del massiccio del Sulcis, nel Sud Ovest della Sardegna, si apre la conoide alluvionale di Capoterra, un territorio aperto, segnato e organizzato dai campi agricoli, dalle attività serricole e dai modi insediativi dell’urbanizzazione residenziale a bassa densità. Su un terreno in forte pendio, lungo la linea di confine del bosco, l’edificio di configura come estrusione di uno dei massi granitici affioranti, prima radice dell’oggetto
L’identità Molteplice, Architettura in Sardegna dal 1930 al 2008
9788861040335
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto Libro_identitàMolteplice.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 6.49 MB
Formato Adobe PDF
6.49 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/693986
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact