Il governo metropolitano tra struttura e accordi