Il rapporto con la memoria per Gianugo Polesello