Verso le Supergrid: il caso irlandese