Il testo, che esce ora in seconda edizione riveduta, corretta e ampliata, raccoglie 153 schede (11 più della prima edizione) relative ad altrettanti elementi o prodotti edilizi, classificati secondo categorie quali le strutture, le chiusure, le partizioni, i sistemi per isolare o per finire l’edificio. Ogni scheda raccoglie e commenta le conoscenze in merito alla possibile nocività del prodotto in relazione alla salute degli abitanti, dei lavoratori o alla tutela dell’ambiente. Lo sforzo compiuto riguarda il trasferimento dei risultati della ricerca, effettuata in campo internazionale e in diversi settori disciplinari, in uno strumento immediatamente consultabile da parte degli addetti ai lavori. Obiettivi del lavoro sono, da un lato, diffondere la consapevolezza della necessità di ripensare il modo di progettare e costruire gli edifici, valutandone gli effetti sulla salute e sul comfort delle persone che li utilizzano, e di conseguenza, fornire un primo strumento pratico, facilmente utilizzabile e finalizzato ad accrescere la possibilità di scelta dei prodotti. E’ infatti ormai impossibile ignorare la preoccupazione sempre più forte e fondata per il benessere degli abitanti e per la tutela dell’ambiente, tenendo conto anche della competizione internazionale e della definizione di un nuovo quadro normativo in materia. Si ricorda, per esempio, la Direttiva CEE n. 106/89 “Prodotti da costruzione”, recepita nel nostro ordinamento con il d.P.R. 246/1993, che tra i requisiti essenziali degli edifici definisce il requisito “Igiene, salute e ambiente”. Il testo presenta anche un’ampia bibliografia che permette l’approfondimento del problema.

Costruire edifici sani. Guida alla scelta dei prodotti

PIARDI, SILVIA ELVIRA MARIA;OBERTI, ILARIA;RATTI, ANDREA
1999

Abstract

Il testo, che esce ora in seconda edizione riveduta, corretta e ampliata, raccoglie 153 schede (11 più della prima edizione) relative ad altrettanti elementi o prodotti edilizi, classificati secondo categorie quali le strutture, le chiusure, le partizioni, i sistemi per isolare o per finire l’edificio. Ogni scheda raccoglie e commenta le conoscenze in merito alla possibile nocività del prodotto in relazione alla salute degli abitanti, dei lavoratori o alla tutela dell’ambiente. Lo sforzo compiuto riguarda il trasferimento dei risultati della ricerca, effettuata in campo internazionale e in diversi settori disciplinari, in uno strumento immediatamente consultabile da parte degli addetti ai lavori. Obiettivi del lavoro sono, da un lato, diffondere la consapevolezza della necessità di ripensare il modo di progettare e costruire gli edifici, valutandone gli effetti sulla salute e sul comfort delle persone che li utilizzano, e di conseguenza, fornire un primo strumento pratico, facilmente utilizzabile e finalizzato ad accrescere la possibilità di scelta dei prodotti. E’ infatti ormai impossibile ignorare la preoccupazione sempre più forte e fondata per il benessere degli abitanti e per la tutela dell’ambiente, tenendo conto anche della competizione internazionale e della definizione di un nuovo quadro normativo in materia. Si ricorda, per esempio, la Direttiva CEE n. 106/89 “Prodotti da costruzione”, recepita nel nostro ordinamento con il d.P.R. 246/1993, che tra i requisiti essenziali degli edifici definisce il requisito “Igiene, salute e ambiente”. Il testo presenta anche un’ampia bibliografia che permette l’approfondimento del problema.
Maggioli editore
8838714703
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/666485
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact