La regolazione dei serbatoi naturali: il caso del lago di Como