Il nuovo Piano d’area è l’esito di una collaborazione scientifica interdisciplinare finalizzata a interpretare le modificazioni dello scenario di riferimento in materia di tutela ambientale e di valorizzazione delle aree protette. Tra gli aspetti innovativi si segnalano la struttura del Piano, articolata a diversi livelli e con strumenti di attuazione che favoriscono forme di pianificazione concertata e partecipata con il diretto coinvolgimento degli stakeholder locali e l’adozione della procedura preventiva della Valutazione di incidenza per piani, progetti e interventi localizzati all’interno del Parco e nelle aree contigue.

Redazione del Piano d’area del Parco Naturale della Valle del Ticino piemontese

SCHIAFFONATI, FABRIZIO;MAJOCCHI, ARTURO UGO VITTORIO;MUSSINELLI, ELENA GERMANA;MARESCOTTI, LUCA PIERO;PELLECCHIA, DILETTA;RIVA, RAFFAELLA;TARTAGLIA, ANDREA;
2002

Abstract

Il nuovo Piano d’area è l’esito di una collaborazione scientifica interdisciplinare finalizzata a interpretare le modificazioni dello scenario di riferimento in materia di tutela ambientale e di valorizzazione delle aree protette. Tra gli aspetti innovativi si segnalano la struttura del Piano, articolata a diversi livelli e con strumenti di attuazione che favoriscono forme di pianificazione concertata e partecipata con il diretto coinvolgimento degli stakeholder locali e l’adozione della procedura preventiva della Valutazione di incidenza per piani, progetti e interventi localizzati all’interno del Parco e nelle aree contigue.
Pianificazione; Progettazione ambientale; Sostenibilità; Valorizzazione del capitale territoriale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/665127
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact