Tony Garnier, architetture per la città industriale