La rappresentazione del paesaggio: una questione nuova?