L’architettura come “patrimonio comune”