La "Committimus" del Cavaliere: a proposito dell'eterno conflitto politica/magistratura