Il rapporto documenta un'indagine bibliografica e la sperimentazione di un approccio originale relativi allo sviluppo di tecniche sperimentali per la stima della conduttanza o trasmittanza delle pareti opache in opera negli edifici civili. L'indagine condotta su fonti di letteratura ha fatto emergere due diverse attività di ricerca che intendono sviluppare metodi termografici per la misura in-situ della trasmittanza termica di pareti perimetrali degli edifici. Nel rapporto sono stati approfonditi i fondamenti teorici di questi approcci e le implicazioni pratiche che la loro implementazione può comportare e sono stati evidenziati alcuni punti deboli dei metodi in corso di sviluppo, sia dal punto di vista di talune assunzioni di base, sia da quello della conduzione delle prove. Da parte di RSE è stata proseguita l'attività di ricerca per lo sviluppo di una metodologia non invasiva di identificazione della struttura interna dei contenimenti murari degli edifici, con la collaborazione del Politecnico di Milano e della società Solgeo s.r.l. di Seriate (BG). L'attività di sviluppo è stata focalizzata sull'impiego della tecnica georadar per l'ottenimento di una immagine tridimensionale della struttura interna della muratura. La campagna di misura è stata eseguita su quattro simulacri di muro, con caratteristiche sensibilmente diverse e che rappresentano tipologie tuttora molto diffuse di murature, presenti soprattutto in edifici più o meno datati. Una sperimentazione preliminare ha consentito di individuare in un'antenna da 2 GHz di frequenza nominale il miglior compromesso tra risoluzione e profondità di penetrazione. E' stata poi ideata e realizzata un'attrezzatura ausiliaria che ha consentito di affacciare in modo semplice l'antenna emittente/ricevente alla parete e di muoverla con la precisione necessaria ad ottenere un reticolo di misura bidimensionale con risoluzione centimetrica. E' stata infine sviluppata e validata una procedura di elaborazione dati che, partendo dalle misure superficiali georadar, permette di ricostruire un’immagine tridimensionale della struttura interna della parete. Su tutti i quattro simulacri di parete indagati si sono potuti ottenere risultati facilmente interpretabili ad un esame visivo rispetto alla struttura interna della muratura. Sulla base dei risultati ottenuti sono stati delineati i successivi sviluppi della ricerca.

Sperimentazione di tecniche georadar per la stima della conduttanza termica delle pareti opache di edifici civili

BERNASCONI, GIANCARLO;
2011

Abstract

Il rapporto documenta un'indagine bibliografica e la sperimentazione di un approccio originale relativi allo sviluppo di tecniche sperimentali per la stima della conduttanza o trasmittanza delle pareti opache in opera negli edifici civili. L'indagine condotta su fonti di letteratura ha fatto emergere due diverse attività di ricerca che intendono sviluppare metodi termografici per la misura in-situ della trasmittanza termica di pareti perimetrali degli edifici. Nel rapporto sono stati approfonditi i fondamenti teorici di questi approcci e le implicazioni pratiche che la loro implementazione può comportare e sono stati evidenziati alcuni punti deboli dei metodi in corso di sviluppo, sia dal punto di vista di talune assunzioni di base, sia da quello della conduzione delle prove. Da parte di RSE è stata proseguita l'attività di ricerca per lo sviluppo di una metodologia non invasiva di identificazione della struttura interna dei contenimenti murari degli edifici, con la collaborazione del Politecnico di Milano e della società Solgeo s.r.l. di Seriate (BG). L'attività di sviluppo è stata focalizzata sull'impiego della tecnica georadar per l'ottenimento di una immagine tridimensionale della struttura interna della muratura. La campagna di misura è stata eseguita su quattro simulacri di muro, con caratteristiche sensibilmente diverse e che rappresentano tipologie tuttora molto diffuse di murature, presenti soprattutto in edifici più o meno datati. Una sperimentazione preliminare ha consentito di individuare in un'antenna da 2 GHz di frequenza nominale il miglior compromesso tra risoluzione e profondità di penetrazione. E' stata poi ideata e realizzata un'attrezzatura ausiliaria che ha consentito di affacciare in modo semplice l'antenna emittente/ricevente alla parete e di muoverla con la precisione necessaria ad ottenere un reticolo di misura bidimensionale con risoluzione centimetrica. E' stata infine sviluppata e validata una procedura di elaborazione dati che, partendo dalle misure superficiali georadar, permette di ricostruire un’immagine tridimensionale della struttura interna della parete. Su tutti i quattro simulacri di parete indagati si sono potuti ottenere risultati facilmente interpretabili ad un esame visivo rispetto alla struttura interna della muratura. Sulla base dei risultati ottenuti sono stati delineati i successivi sviluppi della ricerca.
Ricerca Sistema Energetico (RSE)
conduttanza termica; georadar
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RSE_11000393.PDF

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 4.6 MB
Formato Adobe PDF
4.6 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/638109
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact