Dalla seconda metà del Settecento alla prima metà dell'Ottocento cambiano i ruoli e gli incarichi dei progettisti per le dimore reali in Lombardia. Giuseppe Piermarini è soltanto architetto e organizzatore di un gruppo ristretto di scultori, pittori e decoratori, Luigi Canonica è responsabile dell'immagine più generale (compresi parte degli arredi e addirittura le livree del personale) e delle operazioni di esecutori più manuali. Il secondo è inoltre costretto a un rendiconto periodico sia di operazioni che di consuntivi di manutenzione ordinaria e straordinaria da riportare su fogli prestampati.

Il mutamento dei ruoli nel progetto e nella manutenzione del palazzo di corte a Milano in età neoclassica

RICCI, GIULIANA
2004

Abstract

Dalla seconda metà del Settecento alla prima metà dell'Ottocento cambiano i ruoli e gli incarichi dei progettisti per le dimore reali in Lombardia. Giuseppe Piermarini è soltanto architetto e organizzatore di un gruppo ristretto di scultori, pittori e decoratori, Luigi Canonica è responsabile dell'immagine più generale (compresi parte degli arredi e addirittura le livree del personale) e delle operazioni di esecutori più manuali. Il secondo è inoltre costretto a un rendiconto periodico sia di operazioni che di consuntivi di manutenzione ordinaria e straordinaria da riportare su fogli prestampati.
Dal restauro alla manutenzione. Dimore reali in Europa.
9788887243895
residenze reali a Monza e a Milano
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/634245
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact