Ormai da diversi anni gli stadi ed i palazzetti dello sport ospitano oltre che eventi sportivi, anche concerti con grande richiamo di pubblico. Il forzamento dinamico generato dal moto degli spettatori sugli spalti induce vibrazioni anche rilevanti della struttura, in particolare quando la folla si muove in modo sincronizzato, ad esempio seguendo il ritmo della musica. Tale forzamento dinamico, è di per sé considerato di interesse per lo studio dei problemi di interazione tra folla e struttura, utili a definire i livelli di comfort, disagio, eventuale panico. Inoltre i carichi dinamici dovuti al moto del pubblico, se ripetutinel tempo, in casi limite possono indurre fenomeni di danneggiamento della struttura, rendendo necessari interventi specifici e mirati di manutenzione. In questo lavoro viene riassunta l’importante attività di ricerca svolta nel settore del monitoraggio permanente di grandi strutture, considerando come caso di studio lo stadio G. Meazza di Milano. Lo scopo principale del lavoro è stato la conoscenza dello stato di salute della struttura: nel contempo la gran mole di dati registrata ed analizzata ha permesso di fornire un contributo allo studio sulle eccitazioni indotte sulle strutture da folle in movimento. Si tratta di una ricerca il cui interesse è sia di tipo diagnostico sia di tipo progettuale, dal momento che le strutture sono oggi sempre più esili e flessibili e sono sempre più frequenti i casi di lamentele per scarso comfort dovuto ad eccessivi movimenti delle strutture sotto l’eccitazione di folle. In particolare in questo lavoro, partendo dalla necessità di un monitoraggio permanente di una struttura quale uno stadio, si segue poi un percorso complesso che riassume la storia di quasi sei anni di lavoro, che passa da tecniche di StructuralHealthMonitoring a quelle dell’analisi modale operazionale, in cui è possibile misurare l’effetto del moto della folla, ma è difficile, se non impossibile, quantificare la forzante prodotta dal pubblico: nella parte finale e forse più originale del lavoro si descrivono alcune tecniche innovative per mezzo delle quali è possibile almeno tentare una stima del forzamento dinamico prodotto dal pubblico.

Analisi dinamica di una struttura civile sotto l'eccitazione dovuta al moto del pubblico

CIGADA, ALFREDO;GASPARETTO, MICHELE
2008

Abstract

Ormai da diversi anni gli stadi ed i palazzetti dello sport ospitano oltre che eventi sportivi, anche concerti con grande richiamo di pubblico. Il forzamento dinamico generato dal moto degli spettatori sugli spalti induce vibrazioni anche rilevanti della struttura, in particolare quando la folla si muove in modo sincronizzato, ad esempio seguendo il ritmo della musica. Tale forzamento dinamico, è di per sé considerato di interesse per lo studio dei problemi di interazione tra folla e struttura, utili a definire i livelli di comfort, disagio, eventuale panico. Inoltre i carichi dinamici dovuti al moto del pubblico, se ripetutinel tempo, in casi limite possono indurre fenomeni di danneggiamento della struttura, rendendo necessari interventi specifici e mirati di manutenzione. In questo lavoro viene riassunta l’importante attività di ricerca svolta nel settore del monitoraggio permanente di grandi strutture, considerando come caso di studio lo stadio G. Meazza di Milano. Lo scopo principale del lavoro è stato la conoscenza dello stato di salute della struttura: nel contempo la gran mole di dati registrata ed analizzata ha permesso di fornire un contributo allo studio sulle eccitazioni indotte sulle strutture da folle in movimento. Si tratta di una ricerca il cui interesse è sia di tipo diagnostico sia di tipo progettuale, dal momento che le strutture sono oggi sempre più esili e flessibili e sono sempre più frequenti i casi di lamentele per scarso comfort dovuto ad eccessivi movimenti delle strutture sotto l’eccitazione di folle. In particolare in questo lavoro, partendo dalla necessità di un monitoraggio permanente di una struttura quale uno stadio, si segue poi un percorso complesso che riassume la storia di quasi sei anni di lavoro, che passa da tecniche di StructuralHealthMonitoring a quelle dell’analisi modale operazionale, in cui è possibile misurare l’effetto del moto della folla, ma è difficile, se non impossibile, quantificare la forzante prodotta dal pubblico: nella parte finale e forse più originale del lavoro si descrivono alcune tecniche innovative per mezzo delle quali è possibile almeno tentare una stima del forzamento dinamico prodotto dal pubblico.
9788860743565
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cigada_Gasparetto_Perugia_2008.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 2.41 MB
Formato Adobe PDF
2.41 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/578079
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact