Il celebre parallelo affermato da Loos tra il Partendone e la bicicletta, tra lo spirito dell’Atene di Pericle e un ponte in ferro a travi reticolari chiarisce cosa sia per lui la modernità: non una questione di gusto o di estetica, non arte di avanguardia, ma piuttosto attualizzazione delle tradizioni che, evolvendosi nei secoli, hanno determinato la fisionomia di una città. Possiamo metaforicamente affermare che, secondo Loos, la tradizione sia una strada costruita nel corso del tempo, alla cui realizzazione ogni generazione ha contribuito, vicina alla cultura recente e via via più lontana da quella passata. Bisogna tener conto del punto al quale si è arrivati con le nuove tecniche, le sole che possono portare delle innovazioni, e avere presenti le esigenze e le mutazioni dei modi di abitare. Il presente si costruisce sul passato e il passato si basa sulle epoche che l’hanno preceduto: così si spiega la distanza che separa Loos dagli storicismi, al contrario di quanto sostenuto da una parte della critica, e la sua vicinanza alle esigenze del presente, nonché la sua polemica con l’arte di avanguardia. Egli ha superato la tradizionale contrapposizione fra storia e progetto che ha a lungo caratterizzato le storie dell’architettura moderna pubblicate nella seconda metà del Novecento.

Adolf Loos Modernità come tradizione

DENTI, GIOVANNI
2010

Abstract

Il celebre parallelo affermato da Loos tra il Partendone e la bicicletta, tra lo spirito dell’Atene di Pericle e un ponte in ferro a travi reticolari chiarisce cosa sia per lui la modernità: non una questione di gusto o di estetica, non arte di avanguardia, ma piuttosto attualizzazione delle tradizioni che, evolvendosi nei secoli, hanno determinato la fisionomia di una città. Possiamo metaforicamente affermare che, secondo Loos, la tradizione sia una strada costruita nel corso del tempo, alla cui realizzazione ogni generazione ha contribuito, vicina alla cultura recente e via via più lontana da quella passata. Bisogna tener conto del punto al quale si è arrivati con le nuove tecniche, le sole che possono portare delle innovazioni, e avere presenti le esigenze e le mutazioni dei modi di abitare. Il presente si costruisce sul passato e il passato si basa sulle epoche che l’hanno preceduto: così si spiega la distanza che separa Loos dagli storicismi, al contrario di quanto sostenuto da una parte della critica, e la sua vicinanza alle esigenze del presente, nonché la sua polemica con l’arte di avanguardia. Egli ha superato la tradizionale contrapposizione fra storia e progetto che ha a lungo caratterizzato le storie dell’architettura moderna pubblicate nella seconda metà del Novecento.
maggioli
9788838744884
Loos
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/571754
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact