La navigazione ha costituito per secoli il sistema più rapido, economico e meno traumatico per spostare merci e persone nel cuore della Pianura Padana. In quest’ambito il Mantovano ha rappresentato una realtà politico territoriale favorita dalla geografia perchè solcata da grandi fiumi e da una fittissima rete di canali navigabili, predisposti a partire dal libero Comune cittadino e potenziati soprattutto sotto l’amministrazione gonzaghesca. Il saggio, alla luce delle fonti bibliografiche e d’archivio (spesso inedite), ripercorre l’assetto infrastrutturale fra Medioevo ed Età Moderna, passando dagli approdi cittadini a quelli sul territorio, indagando l’evoluzione (o l’involuzione) dei porti fluviali, la predisposizione di navigli e di “tagli” di racordo fluviale, la costruzione di specifici manufatti per il superamento di ostacoli e dislivelli. Il tutto ad opera dei molti ingegneri che si avvicendarono abilmente in quella che fu (ed è ancora) una delle palestre idrauliche più articolate e complesse d'Europa.

La navigazione sul Mincio e i laghi di Mantova: progetti e manufatti fra Medioevo ed Età Moderna

TOGLIANI, CARLO
2009

Abstract

La navigazione ha costituito per secoli il sistema più rapido, economico e meno traumatico per spostare merci e persone nel cuore della Pianura Padana. In quest’ambito il Mantovano ha rappresentato una realtà politico territoriale favorita dalla geografia perchè solcata da grandi fiumi e da una fittissima rete di canali navigabili, predisposti a partire dal libero Comune cittadino e potenziati soprattutto sotto l’amministrazione gonzaghesca. Il saggio, alla luce delle fonti bibliografiche e d’archivio (spesso inedite), ripercorre l’assetto infrastrutturale fra Medioevo ed Età Moderna, passando dagli approdi cittadini a quelli sul territorio, indagando l’evoluzione (o l’involuzione) dei porti fluviali, la predisposizione di navigli e di “tagli” di racordo fluviale, la costruzione di specifici manufatti per il superamento di ostacoli e dislivelli. Il tutto ad opera dei molti ingegneri che si avvicendarono abilmente in quella che fu (ed è ancora) una delle palestre idrauliche più articolate e complesse d'Europa.
Il sistema idroviario mantovano. Il ruolo di Mantova e del suo porto e il sistema idroviario diffuso del territorio
9788881035076
Storia della Città e del Territorio; Storia dell'Ingegneria; Storia della Navigazione; Storia delle Tecnica,Italia settentrionale, Mare Adriatico, laghi: Garda; Iseo; Mantova, fiumi: Adige; Mincio; Oglio; Po; Tartaro, canali: Cavo di San Giorgio; Fissero; Fossa e Fossetta di Ostiglia; Naviglio di Goito; Naviglio di Reggiolo; Nichesola; Rio, Mantova: Laghi di Mantova; diga-ponte dei Mulini; diga di Pradella; diga di Cerese; Vaso di Cerese; borgo di Porto; Cittadella di Porto; ancona di Sant’Agnese; Arsenale; ponte di San Giorgio; Pallata; porto Catena; porto del Ceppetto; borgo di San Giorgio, Governolo: chiusa e conca di navigazione, Verona, Ludovico II Gonzaga marchese; Pio II Piccolomini papa; Federico II Gonzaga duca; Guglielmo Gonzaga duca; Vincenzo I Gonzaga duca; Ferdinando Gonzaga duca; Repubblica di Venezia, architetti: Giovan Battista Bertani; Giulio Pippi Romano; Pompeo Pedemonte, ingegneri: Alberto Pitentino; Giovanni da Padova; Giovanni Antonio da Arezzo; Aristotele Fioravanti; Bertola da Novate; Luca Fancelli; Nicola de Placenti; Benedetto Lamagna; Giovanni Angelo Bertazzolo; Pallegrino Micheli; Giuseppe Pontoni; Giovan Battista Rossi; Lelio Pontevico; Antonio Lupicini; Gabriele jr. Bertazzolo; Giovan Battista Bertazzolo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TOGLIANI_SISTEMA IDROVIARIO ARTICOLO 1.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 7.39 MB
Formato Adobe PDF
7.39 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/566704
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact