I temi proposti in questo volume vogliono rappresentare un contributo al dibattito sulla questione abitativa che, dopo troppi anni di silenzio, sembra avere trovato un nuovo interesse anche nel nostro paese attraverso l’attuazione di politiche di housing sociale, una rinnovata ricerca progettuale e l’innovazione tecnologica indirizzata alla sostenibilità ambientale. Le nuove politiche vanno nella direzione di delineare un welfare per la casa che, coinvolgendo anche l’imprenditoria privata, si rivolge prevalentemente al ceto medio tralasciando purtroppo d’interessarsi dell’utenza più debole che risulta in continuo e sensibile aumento. Il progetto torna ad occuparsi dei temi della flessibilità tipologica proponendo modi di abitare sensibili ai nuovi stili di vita e alle diverse culture per una società sempre più multietnica dove anche i valori sociali, comunitari e relazionali trovano rilevanza. Le tecnologie suggeriscono alternative costruttive attente al risparmio delle risorse idriche, energetiche e ai vincoli di natura ambientale recuperando, in alcuni casi, l’impiego di materiali antichi rivisitati e più efficienti dal punto di vista prestazionale. Il testo, strutturato in tre sezioni (le politiche, il progetto, le tecnologie), riporta i contributi di protagonisti delle politiche in atto e di ricercatori che si interessano delle nuove tendenze abitative nonchè delle questioni legate alla sostenibilità ambientale, illustrando alcune esperienze e sperimentazioni significative che si stanno attuando in Europa.

Ri-Pensare l'abitare. Politiche, progetti e tecnologie verso l'housing sociale

DELERA, ANNA CATERINA
2009

Abstract

I temi proposti in questo volume vogliono rappresentare un contributo al dibattito sulla questione abitativa che, dopo troppi anni di silenzio, sembra avere trovato un nuovo interesse anche nel nostro paese attraverso l’attuazione di politiche di housing sociale, una rinnovata ricerca progettuale e l’innovazione tecnologica indirizzata alla sostenibilità ambientale. Le nuove politiche vanno nella direzione di delineare un welfare per la casa che, coinvolgendo anche l’imprenditoria privata, si rivolge prevalentemente al ceto medio tralasciando purtroppo d’interessarsi dell’utenza più debole che risulta in continuo e sensibile aumento. Il progetto torna ad occuparsi dei temi della flessibilità tipologica proponendo modi di abitare sensibili ai nuovi stili di vita e alle diverse culture per una società sempre più multietnica dove anche i valori sociali, comunitari e relazionali trovano rilevanza. Le tecnologie suggeriscono alternative costruttive attente al risparmio delle risorse idriche, energetiche e ai vincoli di natura ambientale recuperando, in alcuni casi, l’impiego di materiali antichi rivisitati e più efficienti dal punto di vista prestazionale. Il testo, strutturato in tre sezioni (le politiche, il progetto, le tecnologie), riporta i contributi di protagonisti delle politiche in atto e di ricercatori che si interessano delle nuove tendenze abitative nonchè delle questioni legate alla sostenibilità ambientale, illustrando alcune esperienze e sperimentazioni significative che si stanno attuando in Europa.
HOEPLI
9788820343781
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Contratto Hoepli_2009.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 135.79 kB
Formato Adobe PDF
135.79 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/564154
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact