Nell’ambito di una ricerca MURST (Cofin 2000 che si svolge con il coordinamento dell’Università di Udine e la collaborazione del Politecnico di Milano e dell’Università di Torino) si è sviluppato il tema di una revisione critica della suddivisione iperspettrale dell’energia solare riflessa. Tale suddivisione, realizzata in pratica dalle riprese in spettrometria d’immagine del sensore MIVIS, appare a volte anche troppo dettagliata ingenerando nell’utente imbarazzo sulla scelta delle bande ottimali (quali e quante) per una corretta classificazione. Nel presente lavoro si dimostra che, per certe realtà, è ridondante e fuorviante l’uso di un numero molto elevato di bande, ottenendosi pari risultati con un numero di bande inferiore e, soprattutto, confermando la validità delle scelte multispettrali da tempo fatte per i Landsat-TM 4, 5, 7. Gli interessanti risultati sono stati ottenuti realizzando bande sintetiche più ampie di quelle originali MIVIS e collocate lungo lo spettro nelle stesse posizioni delle bande TM.

Dall’iperspettrale al superspettrale.

GIANINETTO, MARCO;LECHI-LECHI, GIOVANMARIA
2002

Abstract

Nell’ambito di una ricerca MURST (Cofin 2000 che si svolge con il coordinamento dell’Università di Udine e la collaborazione del Politecnico di Milano e dell’Università di Torino) si è sviluppato il tema di una revisione critica della suddivisione iperspettrale dell’energia solare riflessa. Tale suddivisione, realizzata in pratica dalle riprese in spettrometria d’immagine del sensore MIVIS, appare a volte anche troppo dettagliata ingenerando nell’utente imbarazzo sulla scelta delle bande ottimali (quali e quante) per una corretta classificazione. Nel presente lavoro si dimostra che, per certe realtà, è ridondante e fuorviante l’uso di un numero molto elevato di bande, ottenendosi pari risultati con un numero di bande inferiore e, soprattutto, confermando la validità delle scelte multispettrali da tempo fatte per i Landsat-TM 4, 5, 7. Gli interessanti risultati sono stati ottenuti realizzando bande sintetiche più ampie di quelle originali MIVIS e collocate lungo lo spettro nelle stesse posizioni delle bande TM.
Atti della VI Conferenza Nazionale ASITA
9788890094361
sensori ipespettrali; rapport segnale/rumore; classificazione tematica; superspettrale
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FIN084-02.pdf

Accesso riservato

Descrizione: full paper
: Publisher’s version
Dimensione 518.81 kB
Formato Adobe PDF
518.81 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/561424
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact