Il Convegno 20th Century Great Events affronta il tema in due giornate, proponendo una serie di casi di studio visti in una prospettiva storica, successivamente integrati attraverso una lettura degli effetti delle manifestazioni sulla scala urbana e territoriale. Sono affrontati in questo senso i quattro contesti territoriali di Barcellona, di Atene, della Svizzera e della regione della Ruhr, nel tentativo di tracciare un bilancio provvisorio e, soprattutto, di raccogliere utili suggerimenti per la prossima Expo di Milano nel 2015. Emerge un quadro di notevole interesse, nel quale sembrano decisivi soprattutto alcuni fattori: il controllo della dimensione temporale delle procedure di programmazione e di attuazione, la realizzazione di progetti che siano in grado di portare effettive ricadute sulla forma della città e di innescare processi innovativi e diffusi nella cultura progettuale, la volontà di aprire nuove relazioni territoriali, allargando la scala dei progetti alla dimensione paesistica, la capacità di combinare insieme i processi di attuazione e quelli di gestione della legacy, spesso ingombrante, del post evento. The conference 20th Century Great Events addressed this subject over two days, by proposing a series of case studies set in a historical perspective. These were then supplemented with an interpretation of the effects of these events on an urban and regional scale. The four geographical contexts of Barcelona, Athens, Switzerland and the Ruhr region were then considered in an attempt to draw provisional conclusions and above all to acquire useful suggestions for the coming Milan Expo. A very interesting picture emerged in which the following factors seemed to be decisive: control of timing, programming and implementation; the implementation of projects capable of producing side-affects on the form of the city and of triggering innovative and widespread processes in planning culture; the desire to create new geographical relations, broadening the scale of plans to include the landscape dimension; the capacity to combine both implementation and legacy management processes which are often awkward after the event.

Un'archeologia del futuro urbano: tempo e forma dei progetti per i Grandi Eventi

ROLANDO, ANDREA;DE MAGISTRIS, ALESSANDRO;VALENTE, ILARIA PAMELA SIMONETTA
2009-01-01

Abstract

Il Convegno 20th Century Great Events affronta il tema in due giornate, proponendo una serie di casi di studio visti in una prospettiva storica, successivamente integrati attraverso una lettura degli effetti delle manifestazioni sulla scala urbana e territoriale. Sono affrontati in questo senso i quattro contesti territoriali di Barcellona, di Atene, della Svizzera e della regione della Ruhr, nel tentativo di tracciare un bilancio provvisorio e, soprattutto, di raccogliere utili suggerimenti per la prossima Expo di Milano nel 2015. Emerge un quadro di notevole interesse, nel quale sembrano decisivi soprattutto alcuni fattori: il controllo della dimensione temporale delle procedure di programmazione e di attuazione, la realizzazione di progetti che siano in grado di portare effettive ricadute sulla forma della città e di innescare processi innovativi e diffusi nella cultura progettuale, la volontà di aprire nuove relazioni territoriali, allargando la scala dei progetti alla dimensione paesistica, la capacità di combinare insieme i processi di attuazione e quelli di gestione della legacy, spesso ingombrante, del post evento. The conference 20th Century Great Events addressed this subject over two days, by proposing a series of case studies set in a historical perspective. These were then supplemented with an interpretation of the effects of these events on an urban and regional scale. The four geographical contexts of Barcelona, Athens, Switzerland and the Ruhr region were then considered in an attempt to draw provisional conclusions and above all to acquire useful suggestions for the coming Milan Expo. A very interesting picture emerged in which the following factors seemed to be decisive: control of timing, programming and implementation; the implementation of projects capable of producing side-affects on the form of the city and of triggering innovative and widespread processes in planning culture; the desire to create new geographical relations, broadening the scale of plans to include the landscape dimension; the capacity to combine both implementation and legacy management processes which are often awkward after the event.
Grandi eventi; paesaggio; infrastrutture; progetto urbano; rappresentazione della città e del paesaggio; progetto di architettura Great events; landscape; urban planning; architectural design
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Locandina convegno GE.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 181.63 kB
Formato Adobe PDF
181.63 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Territorio 51_2009 intro.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 2.1 MB
Formato Adobe PDF
2.1 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/556755
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact