La rappresentazione di un sito può essere condivisa con gli abitanti, anche se non possiedono gli strumenti disciplinari della rappresentazione. Con l'eventuale aiuto di professionisti possono essere individuati i luoghi amati o detestati. Le cosiddette 'mappe di comunità' che ne derivano danno conto di letture di eccellenze inusuali, con l'utilizzo delle quali è più facile elaborare un percorso progettuale consapevole delle esigenze locali.

Mappe di comunità

RICCI, GIULIANA
2006

Abstract

La rappresentazione di un sito può essere condivisa con gli abitanti, anche se non possiedono gli strumenti disciplinari della rappresentazione. Con l'eventuale aiuto di professionisti possono essere individuati i luoghi amati o detestati. Le cosiddette 'mappe di comunità' che ne derivano danno conto di letture di eccellenze inusuali, con l'utilizzo delle quali è più facile elaborare un percorso progettuale consapevole delle esigenze locali.
Rappresentazioni di città: immaginari emergenti e linguaggi residuali?
8846478754
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/553429
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact