INDICE Presentazione Paesaggi Tecnologici 1. Le infrastrutture culturali. Architetture e tecnologie emergenti per lo sviluppo territoriale 2. TAVOLE Progettazione 3. Progettare lo stadio. Scenari e tendenze contemporanee OPERE E PROGETTI Costruzione 4. Costruire lo stadio. Lineamenti e tecnologie per l’ambiente OPERE E PROGETTI Gestione 5. Gestire lo stadio. Strategie e modelli innovativi OPERE E PROGETTI Apparati 6. Antologia 7. Fonti bibliografiche e iconografiche 8. Indice dei nomi e dei luoghi ABSTRACT La dinamica evolutiva della nuova città è orientata a un fattivo dialogo con le preesistenze ambientali e paesaggistiche, superando i valori squisitamente retorici, adottando nuovi lineamenti di pensiero, oggettivi e prestazionali, quali l’eco-compatibilità e la sostenibilità degli interventi, uniti al concetto di valorizzazione dei beni materiali e virtuali. Tendenze, queste, sensibili al superamento di regole funzionali, atte a interpretare gli aspetti morfologici alla luce di fattori e variabili sia naturali sia artificiali, rispettose dei vincoli di matrice socio-economica, fisico-ambientale, culturale e insediativa. L’aggiornamento degli strumenti di governo e gestione del territorio alle differenti scale, riferibile all’emergere di nuovi quadri esigenziali, pone la questione ambientale al centro del dibattito, coinvolgendo in una logica di interdisciplinarietà geografie culturali e settori sino a oggi considerati di frontiera. I nuovi scenari dell’architettura sono interessati da contaminazioni che mutano gli approcci delle discipline consolidate. L’incipit della salvaguardia e tutela delle risorse rappresenta il fenomeno nodale del rinnovo urbano, non solo tramite istanze conservative e di congelamento dei beni, bensì attraverso la creazione di nuove progettualità tese alla valorizzazione degli elementi, dei manufatti, del paesaggio nella sua più ampia accezione. All’interno dei processi di riqualificazione urbana e di trasformazione del territorio, lo stadio per il calcio, elevato a infrastruttura culturale polifunzionale, consente di indagare la relazione tra i fattori innovativi della produzione architettonica e i nuovi modelli organizzativi per la gestione dei progetti a vasta scala, incorporando i temi della complessità, multidisciplinarietà e interscalarità che alimentano l’attuale dibattito relativo alla trasformazione del territorio, avvalendosi dei nuovi paradigmi scientifici del progetto tecnologico. Tra i principali temi del dibattito emergente, quello della competizione tra distretti culturalmente omogenei, inevitabilmente connesso alla ricerca di nuovi strumenti di sviluppo, riveste un ruolo caratterizzante delle politiche di riqualificazione territoriale. Lo stadio contemporaneo costituisce un modello architettonico in grado di produrre servizi, competitività e innovazione, rappresentando un’opportunità e un veicolo di contenuti sociali ed economici attraverso la creazione di occasioni ed esperienze di relazione. Il confronto e l’integrazione con il contesto culturale e territoriale, la complessità tecnologica, funzionale e gestionale delle sue componenti, fanno evolvere il progetto “stadio” a processo articolato in fasi parallele e multiscalari, in cui i temi della multifunzionalità, della flessibilità e della sicurezza divengono le chiavi di interpretazione delle attuali strategie di intervento edilizio alla scala urbana, in un’ottica di progettazione sostenibile e socialmente integrata. Lo stadio svolge un ruolo di attivatore sociale, in grado di accogliere e soddisfare le esigenze e le necessità espresse dalla società, rafforzando il legame con la comunità di riferimento, accrescendo il valore percepito e la soddisfazione attesa dalla fruizione dell’impianto stesso. Il lavoro intende indagare i nuovi paesaggi tecnologici, esplorando analiticamente le fasi di progettazione, costruzione e gestione di un processo di ridefinizione di contesti e luoghi ad elevata complessità, al fine di contribuire all’azione di qualificazione spaziale e sociale in atto.

Paesaggi tecnologici. Gli stadi per il calcio: progettazione costruzione gestione di strutture multifunzionali integrate

FAROLDI, EMILIO;ALLEGRI, DAVIDE;CHIERICI, PIETRO;VETTORI, MARIA PILAR
2006

Abstract

INDICE Presentazione Paesaggi Tecnologici 1. Le infrastrutture culturali. Architetture e tecnologie emergenti per lo sviluppo territoriale 2. TAVOLE Progettazione 3. Progettare lo stadio. Scenari e tendenze contemporanee OPERE E PROGETTI Costruzione 4. Costruire lo stadio. Lineamenti e tecnologie per l’ambiente OPERE E PROGETTI Gestione 5. Gestire lo stadio. Strategie e modelli innovativi OPERE E PROGETTI Apparati 6. Antologia 7. Fonti bibliografiche e iconografiche 8. Indice dei nomi e dei luoghi ABSTRACT La dinamica evolutiva della nuova città è orientata a un fattivo dialogo con le preesistenze ambientali e paesaggistiche, superando i valori squisitamente retorici, adottando nuovi lineamenti di pensiero, oggettivi e prestazionali, quali l’eco-compatibilità e la sostenibilità degli interventi, uniti al concetto di valorizzazione dei beni materiali e virtuali. Tendenze, queste, sensibili al superamento di regole funzionali, atte a interpretare gli aspetti morfologici alla luce di fattori e variabili sia naturali sia artificiali, rispettose dei vincoli di matrice socio-economica, fisico-ambientale, culturale e insediativa. L’aggiornamento degli strumenti di governo e gestione del territorio alle differenti scale, riferibile all’emergere di nuovi quadri esigenziali, pone la questione ambientale al centro del dibattito, coinvolgendo in una logica di interdisciplinarietà geografie culturali e settori sino a oggi considerati di frontiera. I nuovi scenari dell’architettura sono interessati da contaminazioni che mutano gli approcci delle discipline consolidate. L’incipit della salvaguardia e tutela delle risorse rappresenta il fenomeno nodale del rinnovo urbano, non solo tramite istanze conservative e di congelamento dei beni, bensì attraverso la creazione di nuove progettualità tese alla valorizzazione degli elementi, dei manufatti, del paesaggio nella sua più ampia accezione. All’interno dei processi di riqualificazione urbana e di trasformazione del territorio, lo stadio per il calcio, elevato a infrastruttura culturale polifunzionale, consente di indagare la relazione tra i fattori innovativi della produzione architettonica e i nuovi modelli organizzativi per la gestione dei progetti a vasta scala, incorporando i temi della complessità, multidisciplinarietà e interscalarità che alimentano l’attuale dibattito relativo alla trasformazione del territorio, avvalendosi dei nuovi paradigmi scientifici del progetto tecnologico. Tra i principali temi del dibattito emergente, quello della competizione tra distretti culturalmente omogenei, inevitabilmente connesso alla ricerca di nuovi strumenti di sviluppo, riveste un ruolo caratterizzante delle politiche di riqualificazione territoriale. Lo stadio contemporaneo costituisce un modello architettonico in grado di produrre servizi, competitività e innovazione, rappresentando un’opportunità e un veicolo di contenuti sociali ed economici attraverso la creazione di occasioni ed esperienze di relazione. Il confronto e l’integrazione con il contesto culturale e territoriale, la complessità tecnologica, funzionale e gestionale delle sue componenti, fanno evolvere il progetto “stadio” a processo articolato in fasi parallele e multiscalari, in cui i temi della multifunzionalità, della flessibilità e della sicurezza divengono le chiavi di interpretazione delle attuali strategie di intervento edilizio alla scala urbana, in un’ottica di progettazione sostenibile e socialmente integrata. Lo stadio svolge un ruolo di attivatore sociale, in grado di accogliere e soddisfare le esigenze e le necessità espresse dalla società, rafforzando il legame con la comunità di riferimento, accrescendo il valore percepito e la soddisfazione attesa dalla fruizione dell’impianto stesso. Il lavoro intende indagare i nuovi paesaggi tecnologici, esplorando analiticamente le fasi di progettazione, costruzione e gestione di un processo di ridefinizione di contesti e luoghi ad elevata complessità, al fine di contribuire all’azione di qualificazione spaziale e sociale in atto.
Libreria Clup
9788870907087
stadi per il calcio; sport; progettazione; costruzione; gestione; tecnologia; paesaggio; architettura; infrastrutture sportive
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10_paesaggi tecnologici.jpg

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 899.29 kB
Formato JPEG
899.29 kB JPEG   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
EF_libro 10_paesaggi tecnologici.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 528.06 kB
Formato Adobe PDF
528.06 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/552747
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact