Esistenza e nuova esperienza estetica nell’arte del paesaggio e del giardino è Cardada di Paolo Bürgi, con la sua visibilità senza confini: una profonda riflessione storico-artistica con un senso concreto delle forme del luogo nella sua evoluzione. Un alto grado di leggibilità svela i diversi piani del paesaggio nel tempo: quello della natura. E quello degli uomini. Una molteplice contemporaneità conduce lo spettatore a percepire la lunga storia della natura prima e dopo la comparsa dell’uomo; la sua evoluzione fin dalle prime manifestazioni di vita, la molecola del DNA (il promontorio paesaggistico). Lo sguardo parte dalla riflessione geologica dell’osservatorio di Cimetta, con la linea insubrica e la sua duplice faglia europea e africana. La storia della terra è evoluzione della natura, comprensiva dell’opera dell’uomo. Memoria ed esperienza danno un senso profondo al tempo. Storia e natura trovano la loro reale collocazione in una dimensione contemplativa incommensurabile, afferrabile con lo sguardo, nel suo significato originario greco del vedere, cioè conoscere, eidenai, la forma finale del cosmo.

Cardada by Paolo Burgi: The Experience of the Gaze

VENTURI FERRIOLO, MASSIMO
2007-01-01

Abstract

Esistenza e nuova esperienza estetica nell’arte del paesaggio e del giardino è Cardada di Paolo Bürgi, con la sua visibilità senza confini: una profonda riflessione storico-artistica con un senso concreto delle forme del luogo nella sua evoluzione. Un alto grado di leggibilità svela i diversi piani del paesaggio nel tempo: quello della natura. E quello degli uomini. Una molteplice contemporaneità conduce lo spettatore a percepire la lunga storia della natura prima e dopo la comparsa dell’uomo; la sua evoluzione fin dalle prime manifestazioni di vita, la molecola del DNA (il promontorio paesaggistico). Lo sguardo parte dalla riflessione geologica dell’osservatorio di Cimetta, con la linea insubrica e la sua duplice faglia europea e africana. La storia della terra è evoluzione della natura, comprensiva dell’opera dell’uomo. Memoria ed esperienza danno un senso profondo al tempo. Storia e natura trovano la loro reale collocazione in una dimensione contemplativa incommensurabile, afferrabile con lo sguardo, nel suo significato originario greco del vedere, cioè conoscere, eidenai, la forma finale del cosmo.
Contemporary Garden Aesthetics, Creations and Interpretations
9780884023258
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10_Ferriolo(24).qxd_Contemporary Gardens_ott.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 1.89 MB
Formato Adobe PDF
1.89 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/551802
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact