Le periferie urbane sono territori "difficili": non solo in quanto risulta sempre più complicato riconoscere la varietà delle domande che esprimono, ma anche e soprattutto perché le politiche di riqualificazione spesso faticano a produrre i risultati attesi. In questi contesti sembra allora particolarmente importante perseguire la sfida della governance, e quindi favorire il coinvolgimento di nuovi attori che possano contribuire a migliorare l'efficacia dell'azione pubblica. È però altrettanto importante che ciò avvenga, come suggerisce la più recente riflessione scientifica, creandonelle periferie occasioni di valorizzazione delle risorse locali all'interno di iniziative integrate e partenariali. Il libro restituisce le tappe del percorso attraverso il quale l'Area Politiche Urbane dell'IRS ha "guidato" la Fondazione Vodafone Italia e la Fondazione Umanamente nella esplorazione attiva di questo campo di politiche. Si è trattato di una esperienza di capacity building che ha permesso ai responsabili delle Fondazioni di sperimentarsi in un ruolo diverso e più complicato di quello di grant-makers, mobilitandosi direttamente nella progettazione dei contenuti degli interventi e nella promozione di partnership per la loro realizzazione. Nel descrivere i passaggi fondamentali di questa ricerca-azione sviluppata in alcune periferie italiane, il volume vuole proporsi anche come riferimento metodologico per iniziative simili da parte di altri attori in altri contesti.COME RISULTA DA COPOLOPHON TUTTI I TESTI CONTENUTI ALL'INTERNO DEL VOLUME SONO DA IMPUTARE A PAOLO COTTINO (CON IL CONTRIBUTO DI MARIANNA TABORELLI). A PAOLO COTTINO SPETTA ANCHE LA CURATELA DEL VOLUME PER AVER COORDINATO IL LAVORO DI COMPOSIZIONE TRA IL MATERIALE TESTUALE E IL MATERIALE GRAFICO COMUNICATIVO (PRODOTTO DA ALTRI) DA CUI RISULTA IL PRODOTTO FINALE.

Attivare risorse nelle periferie. Guida alla promozione di interventi nei quartieri difficili di alcune città italiane

COTTINO, PAOLO GIOVANNI
2009

Abstract

Le periferie urbane sono territori "difficili": non solo in quanto risulta sempre più complicato riconoscere la varietà delle domande che esprimono, ma anche e soprattutto perché le politiche di riqualificazione spesso faticano a produrre i risultati attesi. In questi contesti sembra allora particolarmente importante perseguire la sfida della governance, e quindi favorire il coinvolgimento di nuovi attori che possano contribuire a migliorare l'efficacia dell'azione pubblica. È però altrettanto importante che ciò avvenga, come suggerisce la più recente riflessione scientifica, creandonelle periferie occasioni di valorizzazione delle risorse locali all'interno di iniziative integrate e partenariali. Il libro restituisce le tappe del percorso attraverso il quale l'Area Politiche Urbane dell'IRS ha "guidato" la Fondazione Vodafone Italia e la Fondazione Umanamente nella esplorazione attiva di questo campo di politiche. Si è trattato di una esperienza di capacity building che ha permesso ai responsabili delle Fondazioni di sperimentarsi in un ruolo diverso e più complicato di quello di grant-makers, mobilitandosi direttamente nella progettazione dei contenuti degli interventi e nella promozione di partnership per la loro realizzazione. Nel descrivere i passaggi fondamentali di questa ricerca-azione sviluppata in alcune periferie italiane, il volume vuole proporsi anche come riferimento metodologico per iniziative simili da parte di altri attori in altri contesti.COME RISULTA DA COPOLOPHON TUTTI I TESTI CONTENUTI ALL'INTERNO DEL VOLUME SONO DA IMPUTARE A PAOLO COTTINO (CON IL CONTRIBUTO DI MARIANNA TABORELLI). A PAOLO COTTINO SPETTA ANCHE LA CURATELA DEL VOLUME PER AVER COORDINATO IL LAVORO DI COMPOSIZIONE TRA IL MATERIALE TESTUALE E IL MATERIALE GRAFICO COMUNICATIVO (PRODOTTO DA ALTRI) DA CUI RISULTA IL PRODOTTO FINALE.
Franco Angeli
9788856804713
Periferie; risorse; capacity building; governance; fondazioni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/547379
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact