Testo presentato nell'ambito del seminario "Le macchine del progetto. Tecniche della rappresentazione e della composizione architettonica” , Dottorato di ricerca in "Architettura e progettazione edilizia" del Dipartimento di Progettazione Architettonica del Politecnico di Torino, Castello del Valentino nel maggio del 2003. Responsabili scientifici G. Motta, R. Palma, A. Pizzigoni, C. Ravagnati.Il saggio illustra ragioni e modalità dello sviluppo della pratica del montaggio nell’architettura della città del costruttivismo in un parallelo con il cinema di Ejzenstejn degli anni ’20 e ’30. In particolare si cerca di chiarire il passaggio dalla tecnica del montaggio dell’allestimento teatrale di Ejzenstejn regista di scena, con i riscontri nella costruzione della Mosca della NEP, a quello del montaggio dell’insediamento dei piani di disurbanizzazione volti a fare della campagna russa il luogo di sviluppo della città socialista che trova un parallelo nella costruzione della trama e nel montaggio dei film sulla modernizzazione sovietica dell’insediamento – da “Il vecchio e il Nuovo” a “Que viva Mexico!” – oltre che nella teoria del montaggio dello stesso Ejzenstejn.

La teoria del montaggio di Ejzenstejn e l’architettura sovietica tra avanguardia e classicismo

MERIGGI, MAURIZIO
2004

Abstract

Testo presentato nell'ambito del seminario "Le macchine del progetto. Tecniche della rappresentazione e della composizione architettonica” , Dottorato di ricerca in "Architettura e progettazione edilizia" del Dipartimento di Progettazione Architettonica del Politecnico di Torino, Castello del Valentino nel maggio del 2003. Responsabili scientifici G. Motta, R. Palma, A. Pizzigoni, C. Ravagnati.Il saggio illustra ragioni e modalità dello sviluppo della pratica del montaggio nell’architettura della città del costruttivismo in un parallelo con il cinema di Ejzenstejn degli anni ’20 e ’30. In particolare si cerca di chiarire il passaggio dalla tecnica del montaggio dell’allestimento teatrale di Ejzenstejn regista di scena, con i riscontri nella costruzione della Mosca della NEP, a quello del montaggio dell’insediamento dei piani di disurbanizzazione volti a fare della campagna russa il luogo di sviluppo della città socialista che trova un parallelo nella costruzione della trama e nel montaggio dei film sulla modernizzazione sovietica dell’insediamento – da “Il vecchio e il Nuovo” a “Que viva Mexico!” – oltre che nella teoria del montaggio dello stesso Ejzenstejn.
Le macchine del progetto. La composizione architettonica e le discipline
9788877508966
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Montaggio.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.19 MB
Formato Adobe PDF
3.19 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/508790
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact