Lo scenario contemporaneo è caratterizzato da contrasti e discontinuità. A partire dalla consapevolezza che le due naturali tensioni di conservazione e trasformazione, di permanenza e mutazione sono entrambe necessarie per il futuro della città esistente, opposte ma al tempo stesso complementari, il libro indaga gli strumenti per interpretare e intervenire sul palinsesto, accettandone e rispettandone l’intrinseca complessità. Rappresenta il tentativo di definire delle procedure capaci da un lato di mettere a punto processi di conoscenza che siano i più vicini alla multidimensionalità del reale e, dall’altro, di mantenere aperta e flessibile la trasformazione stessa, concepita come processo che porta ad aggiungere piuttosto che a sottrarre (significati, interpretazioni, letture, etc.). Attraverso l’approfondimento degli esiti epistemologici del pensiero complesso si leggono, in maniera critica ed evidenziando di volta in volta i tentativi di riconoscere la complessità del fenomeno indagato ed i limiti derivanti da letture semplificanti e riduttive: il dibattito teorico che si è costruito intorno al futuro dei centri storici e all’intera città esistente, a partire dagli anni Sessanta fino ad oggi; il corpus normativo legato alla disciplina della tutela; alcuni strumenti di gestione del costruito esistente (Piani del Colore, Manuali del Recupero, etc.); l’esperienza della pianificazione strategica. La volontà di tradurre gli esiti epistemologici del pensiero complesso all’interno della questione del futuro della città esistente dimostra la necessità dell’interdisciplinarità quale premessa indispensabile per cercare di definire sia il processo di conoscenza che il nuovo ruolo assunto dall’esperienza progettuale. L’obiettivo che il libro si propone è quello di mutare il ruolo del rispetto dell’esistente allo scopo di trasformare le testimonianze del passato in risorse per progettare e pianificare e non in vincoli per il futuro.

La città tra permanenza e mutazione. L'approccio dell'epistemologia della complessità come chiave di lettura e di progetto per il costruito.

GABAGLIO, ROSSANA
2008

Abstract

Lo scenario contemporaneo è caratterizzato da contrasti e discontinuità. A partire dalla consapevolezza che le due naturali tensioni di conservazione e trasformazione, di permanenza e mutazione sono entrambe necessarie per il futuro della città esistente, opposte ma al tempo stesso complementari, il libro indaga gli strumenti per interpretare e intervenire sul palinsesto, accettandone e rispettandone l’intrinseca complessità. Rappresenta il tentativo di definire delle procedure capaci da un lato di mettere a punto processi di conoscenza che siano i più vicini alla multidimensionalità del reale e, dall’altro, di mantenere aperta e flessibile la trasformazione stessa, concepita come processo che porta ad aggiungere piuttosto che a sottrarre (significati, interpretazioni, letture, etc.). Attraverso l’approfondimento degli esiti epistemologici del pensiero complesso si leggono, in maniera critica ed evidenziando di volta in volta i tentativi di riconoscere la complessità del fenomeno indagato ed i limiti derivanti da letture semplificanti e riduttive: il dibattito teorico che si è costruito intorno al futuro dei centri storici e all’intera città esistente, a partire dagli anni Sessanta fino ad oggi; il corpus normativo legato alla disciplina della tutela; alcuni strumenti di gestione del costruito esistente (Piani del Colore, Manuali del Recupero, etc.); l’esperienza della pianificazione strategica. La volontà di tradurre gli esiti epistemologici del pensiero complesso all’interno della questione del futuro della città esistente dimostra la necessità dell’interdisciplinarità quale premessa indispensabile per cercare di definire sia il processo di conoscenza che il nuovo ruolo assunto dall’esperienza progettuale. L’obiettivo che il libro si propone è quello di mutare il ruolo del rispetto dell’esistente allo scopo di trasformare le testimonianze del passato in risorse per progettare e pianificare e non in vincoli per il futuro.
Clup
9788870909821
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Gabaglio_cd.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 7.69 MB
Formato Adobe PDF
7.69 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Gabaglio_libro.pdf

Accesso riservato

: Pre-Print (o Pre-Refereeing)
Dimensione 1 MB
Formato Adobe PDF
1 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/505262
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact