Do virtual museums really provide added value to end-users, or do they just contribute to the abundance of images? Does the World Wide Web save endangered cultural heritage, or does it foster a society with less variety? How can information technology help to preserve the diversity of cultures in our fast-changing world? These are the questions that are raised and answered in this book, the result of a long path across the digital heritage landscape. This book gives a broad overview of eCulture and digital heritage. It is divided into three main sections: main issues and general guidelines; technological fundamentals and the main solutions; and applications and services, including a wide range of case studies. Starting from the basics the reader will be introduced to virtual museums issues and achievements, cataloguing, digitizing, publishing, and sustainable exploitation of cultural content, all exemplified by real-world case studies and applications. Taking into account more than 15 years of experience and results in digital cultural content research, the author provides a comprehensive view on issues and achievements in digital collections and cultural content. Written for: Researchers and professionals in "memory instituions", digital libraries, digital preservation, e-content management; librarians Negli ultimi decenni numerosi “attori” di rilievo appartenenti sia al mondo dei beni culturali sia della ICT hanno investito tempo e risorse al fine di creare applicazioni e progetti pilota quali ad esempio: musei virtuali, gallerie d’arte on-line, ricostruzione tridimensionale di monumenti e siti archeologici nonché applicazioni didattiche, servizi per il turismo culturale ed i parchi scientifici. Queste sono solamente alcune delle promesse che le tecnologie dell’informazione hanno stipulato con il settore culturale. Quali sono le opportunità ed i rischi connessi all’uso di questi strumenti? Oggi siamo probabilmente in grado di valutare se questi investimenti sono stati realmente utili ed hanno realmente incrementato e promosso la conoscenza delle arti, delle scienze e della storia e se hanno realmente soddisfatto le aspettative degli utenti. Gli strumenti della ICT aiutano veramente (sono veramente di supporto) per le istituzioni culturali e per i loro utenti?Le informazioni ed i contenuti disponibili in rete si rivolgono al medesimo pubblico che visita i musei, intercettano altri potenziali utenti, sono in concorrenza con la fruizione diretta delle opere? Il mondo dei beni culturali, i musei ed i loro utenti vogliono veramente utilizzare gli strumenti e le applicazioni tipiche delle nuove tecnologie? Scopo del volume è fornire una visione d’insieme di un settore di rilievo nel panorama del digitale. Partendo dalle nozioni di base, il lettore sarà introdotto alle tematiche relative ai musei virtuali e a conseguimenti, catalogazioni, digitalizzazioni, pubblicazioni e sfruttamento sostenibile di contenuti culturali, il tutto esemplificato attraverso casi pratici e applicazioni. Partendo da oltre 15 anni di esperienza e di risultati nella ricerca di contenuti digitale culturali, l’autore offre una visione globale sulle questioni e le realizzazioni delle collezioni digitali e dei contenuti culturali.

eCulture: Cultural Content in the Digital Age

RONCHI, ALFREDO
2009

Abstract

Do virtual museums really provide added value to end-users, or do they just contribute to the abundance of images? Does the World Wide Web save endangered cultural heritage, or does it foster a society with less variety? How can information technology help to preserve the diversity of cultures in our fast-changing world? These are the questions that are raised and answered in this book, the result of a long path across the digital heritage landscape. This book gives a broad overview of eCulture and digital heritage. It is divided into three main sections: main issues and general guidelines; technological fundamentals and the main solutions; and applications and services, including a wide range of case studies. Starting from the basics the reader will be introduced to virtual museums issues and achievements, cataloguing, digitizing, publishing, and sustainable exploitation of cultural content, all exemplified by real-world case studies and applications. Taking into account more than 15 years of experience and results in digital cultural content research, the author provides a comprehensive view on issues and achievements in digital collections and cultural content. Written for: Researchers and professionals in "memory instituions", digital libraries, digital preservation, e-content management; librarians Negli ultimi decenni numerosi “attori” di rilievo appartenenti sia al mondo dei beni culturali sia della ICT hanno investito tempo e risorse al fine di creare applicazioni e progetti pilota quali ad esempio: musei virtuali, gallerie d’arte on-line, ricostruzione tridimensionale di monumenti e siti archeologici nonché applicazioni didattiche, servizi per il turismo culturale ed i parchi scientifici. Queste sono solamente alcune delle promesse che le tecnologie dell’informazione hanno stipulato con il settore culturale. Quali sono le opportunità ed i rischi connessi all’uso di questi strumenti? Oggi siamo probabilmente in grado di valutare se questi investimenti sono stati realmente utili ed hanno realmente incrementato e promosso la conoscenza delle arti, delle scienze e della storia e se hanno realmente soddisfatto le aspettative degli utenti. Gli strumenti della ICT aiutano veramente (sono veramente di supporto) per le istituzioni culturali e per i loro utenti?Le informazioni ed i contenuti disponibili in rete si rivolgono al medesimo pubblico che visita i musei, intercettano altri potenziali utenti, sono in concorrenza con la fruizione diretta delle opere? Il mondo dei beni culturali, i musei ed i loro utenti vogliono veramente utilizzare gli strumenti e le applicazioni tipiche delle nuove tecnologie? Scopo del volume è fornire una visione d’insieme di un settore di rilievo nel panorama del digitale. Partendo dalle nozioni di base, il lettore sarà introdotto alle tematiche relative ai musei virtuali e a conseguimenti, catalogazioni, digitalizzazioni, pubblicazioni e sfruttamento sostenibile di contenuti culturali, il tutto esemplificato attraverso casi pratici e applicazioni. Partendo da oltre 15 anni di esperienza e di risultati nella ricerca di contenuti digitale culturali, l’autore offre una visione globale sulle questioni e le realizzazioni delle collezioni digitali e dei contenuti culturali.
Springer Verlag
9783540752738
eCulture; Virtual Museums; Cultural Heritage
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2012 Review. Alfredo M. Ronchi, e-Culture. Cultural Content in the Digital Age.pdf

Accesso riservato

: Altro materiale allegato
Dimensione 90.85 kB
Formato Adobe PDF
90.85 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_41_to_80.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.49 MB
Formato Adobe PDF
3.49 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_281_to_320.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.62 MB
Formato Adobe PDF
3.62 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_361_to_400.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.22 MB
Formato Adobe PDF
3.22 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_161_to_200.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.78 MB
Formato Adobe PDF
3.78 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_81_to_120.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.56 MB
Formato Adobe PDF
3.56 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_1_to_40.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 2.96 MB
Formato Adobe PDF
2.96 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_401_to_440.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.77 MB
Formato Adobe PDF
3.77 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_241_to_280.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.6 MB
Formato Adobe PDF
3.6 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_201_to_240.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.66 MB
Formato Adobe PDF
3.66 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_121_to_160.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.65 MB
Formato Adobe PDF
3.65 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
eCulture_Cultural_Content_in_the_Digital_Age_321_to_360.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 3.31 MB
Formato Adobe PDF
3.31 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Book Review: eCulture: cultural content in the digital age.pdf

Accesso riservato

: Pre-Print (o Pre-Refereeing)
Dimensione 91.53 kB
Formato Adobe PDF
91.53 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/505119
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 66
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 41
social impact