Superluoghi indaga due potenti metafore della globalizzazione. Da un lato i simulacri di spazio proposti da Google earth, navigabili e percorribili a colpi di mouse, pezzi lisci di territorio, che ci illudono di afferrare e conoscere tutto del mondo. Dall'altro, i "Giganti", un piccolo gruppo di spazi, fortemente simbolici, capaci di attrarre e assorbire quasi tutta la cronache (politica, economica , culturale, ludica, sportiva…) del mondo. Un mondo che tramite i nuovi mezzi di navigazione, sembra diventato più grande, ruota in realtà attorno ad un piccolo gruppo di spazi/icona della contemporaneità.

Superluoghi, una riflessione a proposito di due potenti metafore della globalizzazione

BOERI, STEFANO
2005

Abstract

Superluoghi indaga due potenti metafore della globalizzazione. Da un lato i simulacri di spazio proposti da Google earth, navigabili e percorribili a colpi di mouse, pezzi lisci di territorio, che ci illudono di afferrare e conoscere tutto del mondo. Dall'altro, i "Giganti", un piccolo gruppo di spazi, fortemente simbolici, capaci di attrarre e assorbire quasi tutta la cronache (politica, economica , culturale, ludica, sportiva…) del mondo. Un mondo che tramite i nuovi mezzi di navigazione, sembra diventato più grande, ruota in realtà attorno ad un piccolo gruppo di spazi/icona della contemporaneità.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
domus_superluoghi.pdf

Accesso riservato

: Post-Print (DRAFT o Author’s Accepted Manuscript-AAM)
Dimensione 814.54 kB
Formato Adobe PDF
814.54 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/266908
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact