Il modo più convincente di corrispondere all’iniziativa della Facoltà di Architettura Civile di Milano Bovisa di dedicare una mostra e un catalogo al lavoro di Guido Canella, ci è parso quello di ricercare nell’esteso archivio del suo studio quei materiali intermedi, anche parziali — i disegni preparatori, i disegni architettonici, la galleria dei modelli, gli scritti teorici e critici, le lezioni universitarie — che forse meglio restituiscono questo suo laboratorio della composizione. Così si spiegano i criteri secondo i quali abbiamo pensato di ordinare questi materiali, privilegiando la prefigurazione del progetto e lasciando sullo sfondo le immagini delle opere realizzate. Riteniamo infatti che ciò risulti di indubbia efficacia per una mostra e un catalogo non solo rivolti prioritariamente agli allievi, ma anche finalizzati a una riflessione matura sui caratteri e il destino di una Scuola di Architettura. In questo senso siamo grati sia alla Facoltà di Architettura Civile di Milano Bovisa, che nel voler dedicare all’opera di Guido Canella questa mostra e questo catalogo ha dato a noi curatori la piena responsabilità e autonomia critica, sia, in particolare, a Canella stesso, che nel metterci a disposizione il suo archivio ci ha consentito di ricostruire questo suggestivo itinerario. D.C., L.M.

Architetture per una scuola di architettura

MONICA, LUCA
2003-01-01

Abstract

Il modo più convincente di corrispondere all’iniziativa della Facoltà di Architettura Civile di Milano Bovisa di dedicare una mostra e un catalogo al lavoro di Guido Canella, ci è parso quello di ricercare nell’esteso archivio del suo studio quei materiali intermedi, anche parziali — i disegni preparatori, i disegni architettonici, la galleria dei modelli, gli scritti teorici e critici, le lezioni universitarie — che forse meglio restituiscono questo suo laboratorio della composizione. Così si spiegano i criteri secondo i quali abbiamo pensato di ordinare questi materiali, privilegiando la prefigurazione del progetto e lasciando sullo sfondo le immagini delle opere realizzate. Riteniamo infatti che ciò risulti di indubbia efficacia per una mostra e un catalogo non solo rivolti prioritariamente agli allievi, ma anche finalizzati a una riflessione matura sui caratteri e il destino di una Scuola di Architettura. In questo senso siamo grati sia alla Facoltà di Architettura Civile di Milano Bovisa, che nel voler dedicare all’opera di Guido Canella questa mostra e questo catalogo ha dato a noi curatori la piena responsabilità e autonomia critica, sia, in particolare, a Canella stesso, che nel metterci a disposizione il suo archivio ci ha consentito di ricostruire questo suggestivo itinerario. D.C., L.M.
Guido Canella. Sulla composizione architettonica e sui progetti
9788888828213
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
04 Luca Monica 2003 Guido Canella Sulla composizione.pdf

accesso aperto

: Publisher’s version
Dimensione 7.39 MB
Formato Adobe PDF
7.39 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/262992
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact