Divisi da quattro secoli, eppure accomunati da analogo destino, Andrea Palladio e Carlo Scarpa hanno contribuito a fare del Veneto una culla d’avanguardia artistica. Approdati all’architettura per vie alternative a quella accademica, si sono dedicati all’arte di costruire e alla divulgazione. I modelli lignei di alcuni loro progetti hanno offerto lo spunto per un confronto fra lessici architettonici e schemi progettuali distanti nel tempo, ma non per questo privi di punti di contatto e comuni suggestioni.

Andrea Palladio e Carlo Scarpa: due architetti a confronto. I modelli esposti al Parlamento Europeo di Bruxelles (Vicenza, Palazzo Barbaran da Porto, Contrà Porti 11, 30 maggio-29 agosto 2004)

TOGLIANI, CARLO
2004

Abstract

Divisi da quattro secoli, eppure accomunati da analogo destino, Andrea Palladio e Carlo Scarpa hanno contribuito a fare del Veneto una culla d’avanguardia artistica. Approdati all’architettura per vie alternative a quella accademica, si sono dedicati all’arte di costruire e alla divulgazione. I modelli lignei di alcuni loro progetti hanno offerto lo spunto per un confronto fra lessici architettonici e schemi progettuali distanti nel tempo, ma non per questo privi di punti di contatto e comuni suggestioni.
Carlo Scarpa architetto; Andrea Palladio architetto; modelli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AL.8-9-2004.Palladio.PDF

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 154.7 kB
Formato Adobe PDF
154.7 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
AL.8-9-2004.PDF

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 25.85 kB
Formato Adobe PDF
25.85 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/258731
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact