La coltivazione di specie asrboree ed erbacee per la produzione di energia permette di ridurre in parte la dipendenza dai combustibili fossili e le conseguenti emissioni di gas serra nonche' di recuperare terreni che rischiano di essere abbandonati. Il libro propone un metodo per valutare le potenzialità energetiche delle colture a rapido accrescimento s cala regionale. Il metodo, basato sull'integrazione di dati geografici e censuari, è applicato al caso dell'Emilia-Romagna e dimostra come un'efficiente pianificazione di impainti a biomassa possa dare un contributo significativo all'obiettivo della sostenibilità.

Energia e nuove colture agricole

FIORESE, GIULIA;GUARISO, GIORGIO;
2007

Abstract

La coltivazione di specie asrboree ed erbacee per la produzione di energia permette di ridurre in parte la dipendenza dai combustibili fossili e le conseguenti emissioni di gas serra nonche' di recuperare terreni che rischiano di essere abbandonati. Il libro propone un metodo per valutare le potenzialità energetiche delle colture a rapido accrescimento s cala regionale. Il metodo, basato sull'integrazione di dati geografici e censuari, è applicato al caso dell'Emilia-Romagna e dimostra come un'efficiente pianificazione di impainti a biomassa possa dare un contributo significativo all'obiettivo della sostenibilità.
Polipress
9788873980292
AUT
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/247636
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact