A Romano di Lombardia, una città di ventimila abitanti posto all’incrocio tra le province di Bergamo, Cremona e Brescia, la rigenerazione della piazza Don Sandro Manzoni ha risposto alla necessità di restituire alla città uno dei luoghi più sensibili per la collettività, raccordando le dotazioni pubbliche e le qualità esistenti. Entro un quadro di risorse economiche limitate, è stato costruito un nuovo common ground, un suolo dinamico e flessibile in grado di accogliere aree per lo sport e il gioco dei ragazzi e dei bambini, per l’incontro delle famiglie all’aperto, per piccoli mercatini e feste di quartiere. Uno spazio in grado di riattivare le risorse esistenti, il giardino pubblico e il fronte commerciale. Un grande prato, filari alberati e una grande superficie, sottratta alle autovetture, disegnata, colorata e multifunzionale, hanno oggi permesso di trasformare un luogo irrisolto e un “retro” in una nuova centralità accogliente e vitale, di restituire la piazza ai suoi abitanti. In Romano di Lombardia, a town of twenty thousand inhabitants placed at the intersection of the provinces of Bergamo, Cremona and Brescia, the regeneration of the Piazza Don Sandro Manzoni gives an answer to the need of restoring to the city one of its most sensitive places, connecting public endowments with existing qualities. Within a framework of limited economic resources, a new common ground has been built, a dynamic and flexible ground capable of accommodating areas for sport and leisure of boys and children, family gatherings, small outdoor markets, town and neighbourhood festivals. A space able to reactivate existing resources (the public garden and the commercial front). A large lawn, tree-lined rows and a large designed, coloured and multipurpose surface, stolen from cars, have today allowed the town of Romano to transform an unresolved place and a "backyard" in a new welcoming and vital centrality, giving back the square to its inhabitants.

L’opera pubblica di rigenerazione al centro del progetto urbanistico

Chiara Nifosì
2019

Abstract

A Romano di Lombardia, una città di ventimila abitanti posto all’incrocio tra le province di Bergamo, Cremona e Brescia, la rigenerazione della piazza Don Sandro Manzoni ha risposto alla necessità di restituire alla città uno dei luoghi più sensibili per la collettività, raccordando le dotazioni pubbliche e le qualità esistenti. Entro un quadro di risorse economiche limitate, è stato costruito un nuovo common ground, un suolo dinamico e flessibile in grado di accogliere aree per lo sport e il gioco dei ragazzi e dei bambini, per l’incontro delle famiglie all’aperto, per piccoli mercatini e feste di quartiere. Uno spazio in grado di riattivare le risorse esistenti, il giardino pubblico e il fronte commerciale. Un grande prato, filari alberati e una grande superficie, sottratta alle autovetture, disegnata, colorata e multifunzionale, hanno oggi permesso di trasformare un luogo irrisolto e un “retro” in una nuova centralità accogliente e vitale, di restituire la piazza ai suoi abitanti. In Romano di Lombardia, a town of twenty thousand inhabitants placed at the intersection of the provinces of Bergamo, Cremona and Brescia, the regeneration of the Piazza Don Sandro Manzoni gives an answer to the need of restoring to the city one of its most sensitive places, connecting public endowments with existing qualities. Within a framework of limited economic resources, a new common ground has been built, a dynamic and flexible ground capable of accommodating areas for sport and leisure of boys and children, family gatherings, small outdoor markets, town and neighbourhood festivals. A space able to reactivate existing resources (the public garden and the commercial front). A large lawn, tree-lined rows and a large designed, coloured and multipurpose surface, stolen from cars, have today allowed the town of Romano to transform an unresolved place and a "backyard" in a new welcoming and vital centrality, giving back the square to its inhabitants.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
EWT 19 Chiara NIFOSI-Alessandro ALI.pdf

accesso aperto

Descrizione: estratto.pdf
: Publisher’s version
Dimensione 4.17 MB
Formato Adobe PDF
4.17 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1210022
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact