Forma oggetto della presente invenzione una valvola dosatrice (1) che comprende: - un inserto mobile (101) che è un tubo nel quale almeno due separatori (102, 103) delimitano almeno una porzione di detto tubo definita porzione-bolo (104), dove detta porzione-bolo definisce un volume che è il volume da dispensare, o bolo, caratterizzato dal fatto che sulla superficie laterale di detta porzione-bolo si aprono due fori, un foro di ingresso (106) e un foro di uscita (107); - un corpo (110) che comprende al proprio interno: - almeno un canale dispensatore (111), dove detto canale dispensatore (111) attraversa detto corpo e ha un inlet (112) aperto verso l’ambiente esterno a detto corpo, atto ad accogliere detto inserto mobile (101); - almeno quattro canali, due di ingresso (121) e due di uscita (122) che sono in comunicazione fluidica con detto canale dispensatore (111) e con l’ambiente esterno a detto corpo; dove detto inserto mobile (101) è in un materiale che ha una rigidità diversa del materiale con cui si trova a contatto quando inserito in detto canale dispensatore (111). Forma ulteriore oggetto della presente invenzione un metodo per la dispensazione controllata di fluidi in sistemi microfluidici.

Kit per la dispensazione di fluidi

E. Bianchi;P. De Stefano;G. Dubini
2021

Abstract

Forma oggetto della presente invenzione una valvola dosatrice (1) che comprende: - un inserto mobile (101) che è un tubo nel quale almeno due separatori (102, 103) delimitano almeno una porzione di detto tubo definita porzione-bolo (104), dove detta porzione-bolo definisce un volume che è il volume da dispensare, o bolo, caratterizzato dal fatto che sulla superficie laterale di detta porzione-bolo si aprono due fori, un foro di ingresso (106) e un foro di uscita (107); - un corpo (110) che comprende al proprio interno: - almeno un canale dispensatore (111), dove detto canale dispensatore (111) attraversa detto corpo e ha un inlet (112) aperto verso l’ambiente esterno a detto corpo, atto ad accogliere detto inserto mobile (101); - almeno quattro canali, due di ingresso (121) e due di uscita (122) che sono in comunicazione fluidica con detto canale dispensatore (111) e con l’ambiente esterno a detto corpo; dove detto inserto mobile (101) è in un materiale che ha una rigidità diversa del materiale con cui si trova a contatto quando inserito in detto canale dispensatore (111). Forma ulteriore oggetto della presente invenzione un metodo per la dispensazione controllata di fluidi in sistemi microfluidici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/1204362
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact