Il saggio si propone di descrivere Ravenna nella sua struttura urbana al tempo di Dante, che qui morirà, ospite di Guido Novello da Polenta negli anni precedenti la sua morte, nel 1321. L’intenzione è di non solo di definire l’assetto urbanistico, architettonico e sociale di Ravenna altomedievale, a ridosso del fiorire del Rinascimento artistico italiano. La trattazione offre l’occasione di ripercorrere i mutamenti della struttura territoriale della città stessa, ancora fortemente caratterizzata dalla presenza delle acque. Si tratta di una immagine molto differente da quella attuale, che risente fortemente della presenza di Dante non tanto per quello che rimane del suo tempo ma per quello che la sua memoria e le moderne celebrazioni hanno prodotto

Dante e Ravenna

N. Lombardini
2021

Abstract

Il saggio si propone di descrivere Ravenna nella sua struttura urbana al tempo di Dante, che qui morirà, ospite di Guido Novello da Polenta negli anni precedenti la sua morte, nel 1321. L’intenzione è di non solo di definire l’assetto urbanistico, architettonico e sociale di Ravenna altomedievale, a ridosso del fiorire del Rinascimento artistico italiano. La trattazione offre l’occasione di ripercorrere i mutamenti della struttura territoriale della città stessa, ancora fortemente caratterizzata dalla presenza delle acque. Si tratta di una immagine molto differente da quella attuale, che risente fortemente della presenza di Dante non tanto per quello che rimane del suo tempo ma per quello che la sua memoria e le moderne celebrazioni hanno prodotto
Le città di Dante Trasformazioni urbane e territoriali tra XIII e XIV secolo
978-88-9295-308-6
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
nora lombardini (1).pdf

Accesso riservato

Descrizione: articolo pubblicato
: Publisher’s version
Dimensione 2.32 MB
Formato Adobe PDF
2.32 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
copertina (1).pdf

Accesso riservato

Descrizione: articolo pubblicato
: Publisher’s version
Dimensione 55.99 kB
Formato Adobe PDF
55.99 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1195843
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact