In questo articolo, la città è considerata un Sistema Complesso Adattivo (CAS) dinamico, generato dalla sovrapposizione di un enorme numero di componenti tra loro connessi e organizzati in sottosistemi, a loro volta sistemi complessi adattivi di per sé. In tal senso la città coinvolge simultaneamente molti sistemi, tra i quali: l’energia, le strutture edificate, l’acqua e le fognature, la catena di produzione e di distribuzione del cibo, la gestione dei rifiuti, i trasporti, la salute e la biodiversità, ma anche i sistemi economici, sociali e culturali. In tal senso, la città può essere definita un sistema di sistemi. A fronte di un concetto di smart city ancora non pienamente con-diviso in cui tuttavia emerge la considerazione che l’obiettivo finale sia quello di ottimizzare, attraverso l’ICT, il controllo dei sistemi urbani, questo contributo intende evidenziare la necessità di uno spostamento dell’attenzione dalla dimensione dell’efficientamento del sistema attraverso l’ottimizzazione dei singoli sottosistemi, alla dimensione qualitativa della robustness intesa come “la capacità di un sistema di continuare a funzionare correttamente in una vasta gamma di condizioni operative”.

Smart city, dall'efficienza energetica dei sistemi alla stabilità del sistema

M. Tadi;C. Biraghi;O. Ogut
2021

Abstract

In questo articolo, la città è considerata un Sistema Complesso Adattivo (CAS) dinamico, generato dalla sovrapposizione di un enorme numero di componenti tra loro connessi e organizzati in sottosistemi, a loro volta sistemi complessi adattivi di per sé. In tal senso la città coinvolge simultaneamente molti sistemi, tra i quali: l’energia, le strutture edificate, l’acqua e le fognature, la catena di produzione e di distribuzione del cibo, la gestione dei rifiuti, i trasporti, la salute e la biodiversità, ma anche i sistemi economici, sociali e culturali. In tal senso, la città può essere definita un sistema di sistemi. A fronte di un concetto di smart city ancora non pienamente con-diviso in cui tuttavia emerge la considerazione che l’obiettivo finale sia quello di ottimizzare, attraverso l’ICT, il controllo dei sistemi urbani, questo contributo intende evidenziare la necessità di uno spostamento dell’attenzione dalla dimensione dell’efficientamento del sistema attraverso l’ottimizzazione dei singoli sottosistemi, alla dimensione qualitativa della robustness intesa come “la capacità di un sistema di continuare a funzionare correttamente in una vasta gamma di condizioni operative”.
Le Smart Cities al tempo della resilienza.
9788857584904
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tadi, Biraghi, Ogut_SMART CITY DALL'EFFICIENZA DEI SISTEMI ALLA STABILITÀ DEL SISTEMA.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Articolo principale
: Publisher’s version
Dimensione 4.25 MB
Formato Adobe PDF
4.25 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1190015
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact