Questo libro raccoglie le lezioni di design tenute al Politecnico di Milano nello scorso decennio che sviluppano i temi progettuali tramite un uso particolare delle figure. Il presupposto di questa forma didattica è di non intendere il progetto solo come la realizzazione di un contenuto tecnico e programmatico, ma che nelle immagini stesse si riconosca un pensiero, ritenendo in definitiva l'arte del progettista un pensare per immagini. Il modo di lavorare per immagini è esemplificato nel metodo stesso delle lezioni dove le figure sono mostrate non solo per il loro valore espressivo e artistico ma per suggerire a chi sta sviluppando il progetto una data direzione. A differenza di una lezione di storia dell'arte non si tratta solo di spiegare delle immagini quanto di giungere a quella interpretazione metaforica da cui inizia il trasferimento di significato dell'immagine originaria verso quella di un progetto ancora in formazione. Si tratta di un'esplorazione di quel vastissimo campo che si stende tra gli edifici e gli oggetti, tra l'individuo e l'ambiente, tra il chiuso e l'aperto, tra ciò che sta sopra e ciò che sta sotto. Le lezioni si interrogano sulla natura di un confine o di una soglia, sul rapporto che le persone stabiliscono tra loro in un ambiente circoscritto o anche sul limite che separa l'idea di un riparo da quella di una casa vera e propria. In altri casi la domanda si riferisce alle condizioni che permettono ad un oggetto di mantenere la sua identità o alle ragioni per cui un progetto si immerge in un luogo.

Lezioni di Interior Design

Gaia Piccarolo
2020

Abstract

Questo libro raccoglie le lezioni di design tenute al Politecnico di Milano nello scorso decennio che sviluppano i temi progettuali tramite un uso particolare delle figure. Il presupposto di questa forma didattica è di non intendere il progetto solo come la realizzazione di un contenuto tecnico e programmatico, ma che nelle immagini stesse si riconosca un pensiero, ritenendo in definitiva l'arte del progettista un pensare per immagini. Il modo di lavorare per immagini è esemplificato nel metodo stesso delle lezioni dove le figure sono mostrate non solo per il loro valore espressivo e artistico ma per suggerire a chi sta sviluppando il progetto una data direzione. A differenza di una lezione di storia dell'arte non si tratta solo di spiegare delle immagini quanto di giungere a quella interpretazione metaforica da cui inizia il trasferimento di significato dell'immagine originaria verso quella di un progetto ancora in formazione. Si tratta di un'esplorazione di quel vastissimo campo che si stende tra gli edifici e gli oggetti, tra l'individuo e l'ambiente, tra il chiuso e l'aperto, tra ciò che sta sopra e ciò che sta sotto. Le lezioni si interrogano sulla natura di un confine o di una soglia, sul rapporto che le persone stabiliscono tra loro in un ambiente circoscritto o anche sul limite che separa l'idea di un riparo da quella di una casa vera e propria. In altri casi la domanda si riferisce alle condizioni che permettono ad un oggetto di mantenere la sua identità o alle ragioni per cui un progetto si immerge in un luogo.
postmedia books
9788874902743
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1183789
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact