Alessandro Rimini e gli altri: le sale milanesi e la questione dell'autorialità