Starting from a reflection on Latin America cities that have promoted innovative public transport policies, the article focuses on the case of San José (Costa Rica). By questioning a governmental proposal for building a new elevated Light Rapid Transit line, the text presents alternative solutions for the recovery of an underused interurban railway, its doubling and integration into the metropolitan context of San José. These solutions consider both recurrent technical features of the infrastructure and its morpho-functional relationships with the crossed urban settlement, with the aim to identify the thickness of the project, and to provide design addresses for the upgrading of the service and the integration of the rail infrastructure into the context.

A partire da una ricostruzione delle politiche di potenziamento del trasporto pubblico in alcuni paesi latino-americani, l’articolo introduce il caso di San José in Costa Rica. Ponendosi criticamente rispetto al progetto proposto dal governo di realizzare una linea sopraelevata, l’articolo presenta soluzioni alternative di riqualificazione, potenziamento in sede e integrazione della linea ferroviaria esistente in San José. Riconoscendo situazioni ricorrenti in termini di relazioni prestazionali, morfologiche e funzionali tra l’infrastruttura, le stazioni, il contesto, l’articolo identifica lo spessore della linea ferroviaria quale ambito di intervento e di progetto, per il quale si individuano soluzioni tese a migliorare le condizioni di servizio e l’integrazione al tessuto urbano.

Recovering existing mobility assets in San José (Costa Rica)

Paola Pucci;Gloriana Barboza;
2020

Abstract

A partire da una ricostruzione delle politiche di potenziamento del trasporto pubblico in alcuni paesi latino-americani, l’articolo introduce il caso di San José in Costa Rica. Ponendosi criticamente rispetto al progetto proposto dal governo di realizzare una linea sopraelevata, l’articolo presenta soluzioni alternative di riqualificazione, potenziamento in sede e integrazione della linea ferroviaria esistente in San José. Riconoscendo situazioni ricorrenti in termini di relazioni prestazionali, morfologiche e funzionali tra l’infrastruttura, le stazioni, il contesto, l’articolo identifica lo spessore della linea ferroviaria quale ambito di intervento e di progetto, per il quale si individuano soluzioni tese a migliorare le condizioni di servizio e l’integrazione al tessuto urbano.
Starting from a reflection on Latin America cities that have promoted innovative public transport policies, the article focuses on the case of San José (Costa Rica). By questioning a governmental proposal for building a new elevated Light Rapid Transit line, the text presents alternative solutions for the recovery of an underused interurban railway, its doubling and integration into the metropolitan context of San José. These solutions consider both recurrent technical features of the infrastructure and its morpho-functional relationships with the crossed urban settlement, with the aim to identify the thickness of the project, and to provide design addresses for the upgrading of the service and the integration of the rail infrastructure into the context.
railway lines; public transport; Costa Rica
ferrovie interurbane; trasporto pubblico; Costa Rica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
T92-pucci-barboza-vecchio-200924.pdf

Accesso riservato

Descrizione: pdf
: Publisher’s version
Dimensione 6.55 MB
Formato Adobe PDF
6.55 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1146637
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact